Connect with us

cronaca

Virus Cina. I morti salgono a 25: Pechino cancella il Capodanno.

Pubblicato

il

Le vittime del coronavirus in Cina salgono a 25

I casi di contagio sono 616. Nel frattempo i virologi di Pechino avrebbero identificato come il virus 2019-nCoV sia arrivato all’uomo.

Ci sarebbe stata una prima trasmissione dai pipistrelli per poi passare ai serpenti.

Anche Huanggang in quarantena

Intanto una seconda città cinese, Huanggang, è stata messa in quarantena: si trova a circa 60 km da Wuhan, ritenuta il focolaio del virus.

Per evitare che il virus possa propagarsi ancora, la città di Pechino ha annullato i festeggiamenti per il Capodanno cinese.

 

A indicare il passaggio del virus dai pipistrelli ai serpenti e da questi all’uomo è un’analisi genetica

Secondo i ricercatori

Come è accaduto in passato con i virus dell’influenza aviaria e con la Sars, la responsabilità sarebbe dei mercati di animali vivi, molto comuni in Cina, dove accanto agli animali allevati nelle fattorie e ai pesci si vendono animali selvatici, come serpenti e pipistrelli.

“I risultati della nostra analisi evoluzionistica – scrivono gli studiosi – suggeriscono per la prima volta che il serpente è il più probabile animale selvatico serbatoio del virus 2019-nCoV”,

Il virus

Ora è dunque chiaro che il virus sia un mix di un coronavirus proveniente dai pipistrelli e di uno che arriva dai serpenti e che da questi ultimi sarebbe passato agli esseri umani, adattandosi al nuovo ospite e acquisendo la capacità di trasmettersi da uomo a uomo.

Ricombinandosi geneticamente nei serpenti, quindi, il nuovo virus ha fatto il cosiddetto “salto di specie”, acquisendo nuovi recettori che gli permettono di legarsi alle cellule del sistema respiratorio umano.

(Tgcom24)

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)