Connect with us

cronaca

Brasile. Birra contaminata da glicole dietilenico: 4 vittime accertate. I marchi interessati.

Pubblicato

il

È allerta alimentare in Brasile.

Sono stati registrati 22 casi di sospetto avvelenamento, di cui quattro fatali, dopo aver consumato una birra contaminata.

La sua presenza è stata accertata in 32 lotti Backer.

Le 22 persone coinvolte finora vivono nello stato del Minas Gerais, a Sud-Est della capitale Brasilia.

Al momento i decessi confermati sono quattro, mentre gli altri 18 restano sotto indagine.

I sintomi dell’avvelenamento

Il primo episodio si è verificato lo scorso 30 dicembre.

Sintomi legati all’avvelenamento: nausea, vomito e dolore addominale e convulsioni.

“Non consumare la birra Backer”

Gli esami eseguiti dal ministero dell’Agricoltura hanno confermato la contaminazione dell’acqua usata nella produzione della birra.

La raccomandazione da parte delle autorità è chiaramente quella di non consumare nessuna birra a marchio Backer.

I prodotti in questione devono essere contrassegnate con l’avviso di pericolo “Non ingerire. Prodotto inadatto al consumo”, tenute separate dagli altri alimenti e conferite nei punti di raccolta indicati dalle autorità.

(Fanpage)

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)