Connect with us

cronaca

Morte Kobe Bryant, l’audio degli ultimi attimi prima dello schianto

Pubblicato

il

Gli Stati Uniti e il mondo intero piangono la morte di Kobe Bryant. La notizia arrivata nella serata di domenica ha lasciato tutti senza parole e tutta la comunità dello sport è in lutto per la scomparsa della superstar dell’NBA. Gl inquirenti stanno lavorando per capire la dinamica dell’incidente e gli ultimi minuti di volo prima del tragico incidente.

Nella ricostruzione fatta da VASAviation c’è la conversazione tra la torre di controllo e l’elicottero che trasportava l’ex stella dalla NBA, sua figlia Gianna Maria Onore ed altri sei passeggeri, oltre al pilota, fino al momento in cui viene perso il contatto con l’aeromobile.

Al minuto 3.53 del video vi è l’ultima comunicazione del pilota e nei minuti successivi, quando la torre di controllo prova a stabilire dei contatti con l’elicottero senza successo, non ci riuscirà più. Al minuto 4.18 la torre di controllo ha comunicato al pilota di volare ad una quota troppo bassa per proseguire il volo senza ricevere risposta e al minuto 4.23 il volo è scomparso dal radar. Probabilmente quello è il momento dello schianto.

La ricostruzione dell’incidente di Calabasas

La morte di Kobe Bryant, di sua figlia e di altre sette persone, avvenuta domenica 26 gennaio alle 9.40 americane è sotto indagine e gli inquirenti lavorano per accertare le reali cause dello schianto in elicottero. C’è chi ha parlato di problemi di mal funzionamento del velivolo ancor prima di schiantarsi, chi ha messo in rete video ‘fake’ dei momenti fatali prima dello schianto e chi ha dato la colpa alle pessime condizioni meteo.

L’aeromobile stava volando in condizioni atmosferiche pessime ma c’è da mettere in risalto che era stata data autorizzazione in base alle ‘Special Visual Flight Rules’ (Vfr), ossia le regole del volo a vista, a causa della fitta nebbia. Non c’è riscontro invece, sul mal funzionamento dei motori o di un incendio avvenuto ancor prima dello schianto al suolo.

Come spesso accade davanti ad una tragedia che coinvolge un personaggio importante, conosciuto a livello mondiale, non sono mancate le speculazioni e complottismi (come nel caso del tweet di un utente che nel 2012 aveva ‘previsto’ la morte di Kobe in elicottero).

Kobe Bryant e l’amore per l’Italia: “È cresciuto qui da noi, tutti lo ricordiamo da bambino”

Kobe Bryant aveva l’Italia nel cuore. Il leggendario cestista americano morto con la figlia in un tragico incidente d’elicottero a Las Vegas, ha mosso i primi passi della sua carriera nel Belpaese. “Black mamba” ha seguito le orme del papà Joe che ha vestito le maglie di AMG Rieti, Viola Reggio Calabria, Olimpia Pistoia e Reggiana. Proprio in terra emiliana è iniziata la sua avventura con la canotta della Pallacanestro Reggiana. Fanpage.it è stata proprio a Reggio Emilia, città che gli intitolerà una piazza, per intervistare Andrea Menozzi suo ex allenatore ai tempi delle Giovanili
697

La morte di Kobe Bryant, LeBron James: “Fratello, adesso a noi dei Lakers ci penso io”

Kobe Bryant e la figlia sono morti in un incidente in elicottero, LeBron James parla per la prima volta dopo la tragedia e lo fa attraverso un post pubblicato su Instagram: “Raccoglierò il tuo testimone. Prometto di caricarmi sulle spalle la responsabilità di portare avanti quello che hai fatto tu qui a Los Angeles”.
3.261

Fonte: https://www.fanpage.it/

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)