Connect with us

attualità

Canone Rai, chi può chiedere l’esenzione e come fare.

Pubblicato

il

canone

Canone Rai, c’è tempo fino al 31 gennaio per chiedere l’esenzione

Per rientrare nell’esenzione, però, bisogna avere almeno 75 anni e un reddito non superiore agli 8mila euro.

Peraltro le soglie di reddito sono cambiate di recente, venendo innalzate, appunto, a 8mila euro. Per essere esenti, gli anziani con più di 75anni che rientrano in questi criteri devono inviare la richiesta all’Agenzia delle Entrate entro venerdì 31 gennaio, in modo da non pagare il canone nel 2020.

In ogni caso, è comunque possibile avere il rimborso per il periodo trascorso e già pagato se la richiesta è stata inviata in ritardo rispetto a questa scadenza.

Il nuovo limite di reddito

E’ fissato a 8mila euro: una soglia che è stata innalzata, dal primo gennaio, rispetto ai precedenti 6.713,98. Con questa nuova soglia si prevede un minor gettito per 20 milioni di euro.

Con un provvedimento del 27 gennaio 2020 l’Agenzia delle Entrate ha rinnovato il modello di dichiarazione sostitutiva per l’esenzione del canone (qui il modulo), con tanto di relative istruzioni.

Il modulo

Deve essere compilato per ottenere l’esenzione. Allo stesso modo è stato rinnovato, con lo stesso provvedimento, anche il modulo per il rimborso di quanto già pagato.

Anche in questo caso sono state emanate contestualmente anche le istruzioni per la compilazione del modello.

Come inviare il modulo per esenzione e rimborso del canone

Il modello per chiedere l’esenzione e quello per il rimborso possono essere trasmessi attraverso varie modalità.

Il primo sistema

E’ la raccomandata, a cui allegare oltre alla domanda anche la copia del documento di riconoscimento valido: va inviata all’Agenzia delle Entrate, direzione provinciale 1 di Torino, ufficio Canone Tv  – Casella postale 22 – 10121, Torino.

Per la data di presentazione della richiesta fa fede il timbro postale. Poi la ricevuta della raccomandata va conservata per dieci anni.

Si può anche ricorrere alla posta elettronica certificata: in questi casi i moduli devono essere firmati digitalmente dal richiedente.

L’indirizzo mail a cui inviarli è: cp22.canonetv@postacertificata.rai.it. Infine, c’è un’ultima possibilità: consegnare tutto il materiale a mano negli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate.

(Fanpage)

 

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)