Striscia la Notizia. Luca Abete aggredito al mercato ortofrutticolo di San Tammaro, nel Casertano.

Ennesima aggressione per Luca Abete

Abete stava realizzando un servizio su presunto lavoro nero e spaccio di sostanze stupefacenti nella zona.

Improvvisamente sono iniziate le minacce e poi un’aggressione vera e propria, anche verso i suoi tecnici ed operatori di Striscia La Notizia.

Costretto ad andare via

Abete si trovava a Capua per denunciare il deposito di automobili sequestrate, tra le coltivazioni del posto, che hanno inquinato il terreno per decenni.

Non è la prima volta che Luca Abete viene aggredito durante la realizzazione di un servizio per il programma di Canale 5.

Le precedenti aggressioni

Appena un anno fa, mentre si trovava a Napoli un uomo lo insultò, chiamandolo “infame” e “speculatore”.

Una volta allontanatosi, l’uomo raccolse alcune pietre lanciandogliele contro.

Poche settimane prima, altra aggressione a Secondigliano, relativa alla vendita illegale di datteri di mare in alcune pescherie.

(Fanpage)

ARTICOLI CORRELATI

Archivio