Connect with us

cronaca

Treviso. Muore bimba di 10 anni: «Rara complicazione dell’influenza».

Published

on

Capri

Dramma all’ospedale di Treviso

Una bambina trevigiana di dieci anni è morta martedì pomeriggio all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso a causa delle complicanze di un virus influenzale di tipo B.

Le analisi saranno effettuate nelle prossime ore e confermeranno cosa ha ucciso la piccola.

Al momento l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un’encefalopatia necrotizzante acuta, una complicanza molto rara dovuta a un’infezione.

Advertisement

A quanto ricostruito, sabato scorso la bambina aveva la febbre alta, domenica sera le sue condizioni erano peggiorate e così i genitori l’hanno portata in pronto soccorso.

I medici che l’hanno visitata hanno capito subito che la situazione era molto grave e nella notte tra domenica e lunedì la bambina è andata in coma. Il decorso della malattia è stato rapidissimo.

Per due giorni i medici hanno fatto tutto il possibile per aiutarla, ma purtroppo per la paziente non c’è stato nulla da fare. La piccola si è spenta all’ospedale di Treviso nel pomeriggio di martedì 28 gennaio.

Advertisement

Cosa è successo alla bambina morta a Treviso

Gli esami hanno confermato, in base alla nota ufficiale dell’azienda sanitaria Usl n.2, “la severa compromissione cerebrale, con interessamento dei centri vitali”.

L’encefalopatia acuta necrotizzante, sottolineano i medici di Treviso, “è una patologia estremamente rara. Sono descritti non più di un centinaio di casi pediatrici, nella letteratura scientifica, a livello mondiale.

È una patologia conseguente a infezioni virali, su base metabolica-immunomediata, tra le quali anche l’influenza di tipo B, assieme ad altri virus.

Advertisement

La progressione della malattia in pochissime ore, l’andamento devastante sul sistema nervoso centrale con compromissione dei centri vitali, rende purtroppo inefficace, in questi casi, qualsiasi tipo di terapia.

La letalità della malattia è elevata e in caso di sopravvivenza gli esiti sono, spesso, gravi”.

(Fanpage)

Advertisement

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)