Napoli, 60enne investito e ucciso da un pirata strada a Ischia.

di Nunzia D'Aniello
1 anno fa
2 Febbraio 2020

Investito e ucciso da pirata della strada

Un uomo di sessant’anni è stato investito e ucciso fuori dalla sua abitazione a Ischia (Napoli). Dopo l’incidente, il guidatore si è dato alla fuga senza prestare soccorso: i carabinieri sono sulle sue tracce.

Le autorità hanno acquisito le immagini di alcune videocamere di sorveglianza presenti nella zona e disposto accertamenti su un’auto fortemente danneggiata.

L’incidente mortale

E’ accaduto sul tratto di strada che va da Lacco Ameno al Fango (come evidenziato nella foto in alto) per la precisione di fronte all’ingresso delle Cantine Tommasone. La persona investita, Angelo Scaccino, sembra che passeggiasse a piedi in salita, probabilmente sul ciglio della strada.

La vettura che è sopraggiunta da Lacco Ameno lo ha investito, prendendolo in pieno, ed ha poi proseguito senza fermarsi. Certamente lo spavento, la paura per le conseguenze di quanto commesso hanno fatto scattare nel giovane automobilista la decisione, sbagliatissima, di allontanarsi.

L’allarme dell’incidente ma sopratutto delle condizioni disperate della persona a terra, è stato dato da un passante che ha chiamato il 118. Sul posto poco dopo sono giunti i sanitari del 118, i carabinieri, ed la polizia locale di Lacco Ameno. Purtroppo non si è potuto far altro che accertare il decesso della persona investita. La salma è stata sequestrata per l’esame autoptico. Il tratto di strada è stato transennato.

E’ giunta notizia che dopo aver fatto perdere le tracce l’automobilista che ha investito mortalmente Angelo Saccino si sia costituito recandosi presso la caserma dei carabinieri di Ischia. E’ un ragazzo di 23 anni di Forio. Per lui si configura il reato di omicidio stradale.

(Teleischia)