Connect with us

Sanremo 2020

Sanremo 2020, i sindacati: «Musicisti pagati 50 euro al giorno e ricchi cachet agli ospiti, è vergognoso».

Pubblicato

il

sanremo

«Mentre i tanti ospiti di Sanremo 2020 vengono compensati con ricchi cachet, i musicisti che dovranno esibirsi per tutta la settimana, e che stanno provando ininterrottamente da giorni, vengono pagati appena 50 euro». È questa la denuncia della Slc Cgil, a poche ore dalla partenza del 70º Festival della canzone italiana.

«Prove estenuanti e tempi di lavoro interminabili: dalle 10 del mattino fino a fine diretta, spesso dopo la mezzanotte. Sono condizioni inaccettabili che svelano, ancora una volta, come dietro luci sfavillanti e giacche doppiopetto il mondo dello spettacolo in Italia non riconosca il lavoro degli artisti anche se, proprio sulle loro capacità e competenze, mette in piedi fruttuosi business», commenta il segretario generale Slc Cgil Emanuela Bizi.

Una situazione, prosegue la Slc Cgil, che, «se possibile, appare ancora più grave quando a determinarla è la Rai, azienda che svolge il fondamentale compito di servizio pubblico, e che non può discriminare o non pagare adeguatamente tutti i suoi lavoratori, compresi gli artisti». Purtroppo, conclude Bizi, «l’orchestra a Sanremo non suona una musica uguale per tutti».

Fonte: Leggo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)