Connect with us

cronaca

In Cina il bilancio delle vittime sale a 722: morto un americano. Domani il rientro di altri italiani.

Pubblicato

il

coronavirus

Il bilancio delle vittime dell’epidemia di coronavirus si è aggravato dopo che la provincia di Hubei, quella maggiormente colpita, ha registrato 81 nuovi decessi. Il totale è ora di 722 morti, cifra superiore ai decessi provocati dal virus della sindrome respiratoria acuta grave (Sars), che ha causato la morte di 650 persone nella Cina continentale e ad Hong Kong nel periodo 2002-2003. I casi di contagio confermati in Cina sono invece 34.546.

L’italiano infetto: “Sto bene, mi sento tranquillo”

Queste le parole riportate dall’Ansa, all’indomani dei risultati dei test che hanno confermato la positività al nuovo coronavirus 2029-nCov. Il paziente, ricoverato allo Spallanzani, presenta lieve febbricola e lieve iperemia congiuntivale, per ora il quadro clinico e quello radiologico polmonare sono negativi.

64 i casi sulla nave da crociera

Aumentano anche i casi di coronavirus confermati a bordo della nave da crociera ancorata a Yokohama, in Giappone: il ministero della Salute nipponico ha confermato di averne accertati altri tre. Il totale delle persone che hanno contratto il virus di Wuhan sulla nave, a bordo della quale si trovano anche 35 italiani, è salito dunque a 64. I tre passeggeri, due americani e un cinese, sono stati trasportati in un centro ospedaliero.

Un americano morto a Wuhan

E tra le ultime vittime c’è anche un cittadino degli Stati Uniti: si tratta di un 60enne, la cui morte è stata confermata dall’ambasciata americana a Pechino: l’uomo, ricoverato in uno degli ospedali di Wuhan, è deceduto il 6 febbraio.

Domani rientro altri italiani

Sono 9i  connazionali che faranno rientro in Italia domenica per essere quindi sottoposti alla quarantena nel centro militare della Cecchignola. Tra loro potrebbe esserci anche Niccolò, il 17enne di Grado che, rimasto bloccato a Wuhan, non era potuto tornare in Italia il 2 febbraio assieme al primo gruppo di rimpatriati perché era febbricitante. Sottoposto ai controlli, è però poi risultato negativo al virus.

Fonte: https://www.fanpage.it/

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)