Connect with us

sport

Calcio. Napoli-Lecce, 2-3: azzurri quanti sprechi!

Pubblicato

il

Ecco le pagelle di Napoli-Lecce

Ospina 5 – Lapadula sfrutta una sua parata poco decisa per ribattere in rete la conclusione di un compagno e porta in vantaggio il Lecce nel primo tempo. Ottima la sua parata sul colpo di testa ravvicinato di Barak, la traiettoria di Mancosu è imparabile.

Di Lorenzo 5,5 – In ritardo sulla marcatura di Lapadula in occasione del raddoppio Lecce. Torna nel suo ruolo naturale di terzino sinistro, ma non si propone con la costanza vista in altre gare.

Maksimovic 5 – Il solito Maksimovic è tornato, e con lui torna una difesa poco attenta, troppo in balìa degli attaccanti del Lecce.

Koulibaly 6 – Kalidou appare in condizione dopo lo stop fisico e prova più volte a metterci una pezza.

Mario Rui 5,5 – Soffre gli avversari sulla fascia e non riesce a proporsi con continuità nella metà campo avversaria: causa la punizione che porta al gol di Mancosu.

Lobotka 6 – Ben presente nel corso dei 45 minuti giocati, propositivo e con tanta voglia di fare. All’intervallo Gattuso lo richiama in panchina per spostare l’equilibrio della squadra e sfruttare un’arma in più in attacco.
(Dal 45′ Mertens 6 – Basta appena un minuto dal suo ingresso in campo per trovare la triangolazione giusta con Insigne e servire una palla soltanto da spingere dentro ad Arek Milik {che per poco non la butta fuori per l’ennesima volta}. Meno incisivo nel corso del tempo, ma sempre imprescindibile)

Demme 6 – Primo tempo sopra le righe, leggero calo nella ripresa. Il Napoli vive di fiammate, il tedesco segue l’andamento dei compagni.

Zielinski 4,5 – Si assenta nella fase di impostazione del gioco, qualche giocata esibita soltanto nel primo tempo, un gol divorato anche per lui, ma nulla di diverso.

Politano 5,5 – Esordio a tratti scoppiettante, soprattutto nei primi minuti di gioco. Percorre la fascia, punta e supera l’avversario, spesso viene messo giù. Nel corso della frazione va un po’ perdendosi.
(Dal 61′ Callejon 6,5– Lo spagnolo porta forze fresche in campo e aiuta i compagni nelle sortite offensive, l’assedio porta i frutti sperati troppo tardi)

Milik 6 – Il gol del momentaneo pareggio porta la sua firma, ma nel primo tempo è stato poco cattivo sotto porta. In almeno due occasioni da gol è mancata la cattiveria giusta per battere Vigorito, dopo oggi forse dovrà fare scuola da Lapadula (non proprio il massimo degli attaccanti), così non va!

Insigne 6 – Il capitano è quello che ci prova di più, come sempre nelle ultime settimane. Non trova la via della rete (nemmeno nell’occasione che lo porta da solo davanti al portiere), ma è sempre presente nelle azioni pericolose del Napoli. Ma la presenza, si sà, non basta!
(Dal 76′ Lozano SV)

 

di Alfredo Romano

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)