Connect with us

sport

Inter-Napoli, 0-1: la perla di Fabian, la reattività di Ospina, e una difesa “finalmente” accettabile.

Pubblicato

il

Ecco le pagelle di Inter-Napoli

Ospina 6,5 – Inter poco pericolosa, il portiere colombiano non rischia mai per gran parte del match. Reattivo quando chiamato in causa, fino all’ultimo istante!

Di Lorenzo 6,5 – Ordinato dietro, decisivo in avanti: triangola con Fabian Ruiz al limite dell’area e serve al compagno la palla decisiva che lo spagnolo indirizza con un tiro a giro in fondo alla rete di Padelli.

Manolas 7 – Il greco torna al centro della difesa dopo il permesso ottenuto per la nascita del figlio e guida la retroguardia nella maniera azzurra. Lukaku e Lautaro in difficoltà.

Maksimovic 6 – Il suo diretto avversario da marcare è un certo Romelu Lukaku: una scheggia in velocità, nonostante il 1,91 m per 93 kg. Nel primo tempo era ancora nel pallone, ma il centrale azzurro ne esce bene nella ripresa. Oggi riesce a conquistare almeno la sufficienza.

Mario Rui 6 – La sua fascia è presa d’assalto dagli agili e veloci nerazzurri, soffre e fa fatica a contenere gli avversari.

Fabian 7 – Una prodezza tecnica che fa la differenza, un gol che risveglia la sua partita immersa in una stagione poco felice. Finale di gara a denti stretti: lo spagnolo resta in campo nonostante i crampi.

Demme 6,5 – Elemento necessario e fondamentale nel centrocampo del Napoli: affronta a viso aperto gli avversari vestiti di nerazzurro e non ne esce certamente sconfitto.

Zielinski 5,5 – Una gara al di sotto delle sue qualità, raramente riesce a rendersi pericoloso. Non prova la conclusione, tranne che sul finale di primo tempo: in quell’occasione si fa ipnotizzare da Padelli. Deve darsi una svegliata!
(Dall’82’ Allan SV)

Callejon 5,5 – Lo spagnolo non fa la differenza sul fronte offensivo, ma dà comunque il suo contributo alla formazione azzurra fino al momento del cambio.
(Dal 78′ Politano SV)

Mertens 6,5 – Prima partita da titolare nella gestione Gattuso, una gara di grande sacrificio che gli vale poco più della sufficienza e l’applauso dei suoi tifosi. Su di lui ci si può sempre contare!
(Dal 73′ Milik SV)

Elmas 6,5 – Gara in una posizione inedita, non naturale. Gattuso lo tiene in campo per 90 minuti, non rinunciando ad una copertura extra in fase di non possesso. E’ chiamato a fare quasi da quarto di centrocampo quando c’è da ripiegare dietro per difendersi dall’impostazione del gioco Inter. Un jolly come pochi. Un “diamante grezzo” di sicuro valore.

 

di Alfredo Romano

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)