Connect with us

cronaca

Bimbo di 4 anni muore dissanguato dopo essere stato sbranato dal rottweiler della nonna.

Pubblicato

il

Lo ha azzannato alla gola nel cortile di casa mentre aspettava di andare a fare una passeggiata con la nonna.

È morto così a soli 4 anni il piccolo Denis, sbranato dal rottweiler della donna. La tragedia si è verificata nel villaggio di Pishchanka, nella regione nord-orientale di Kharkiv, in Ucraina.

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, il bambino si era preparato per uscire insieme alla nonna Olga.

È uscito in cortile per aspettarla, ma proprio in quel momento il cane lo ha visto e ha saltato il recito avventandosi contro di lui, come ha spiegato la polizia.

La nonna si è precipitata all’esterno dell’abitazione dopo aver sentito le urla del nipotino. Ma era già troppo tardi.

I fatti

Ha cercato di fermare l’attacco al piccolo, restando anche lei ferita al braccio, ma non c’è stato nulla da fare. I sanitari ne hanno potuto solo dichiarare la morte.

Dopo aver ucciso il bambino, il cane si è calmato ed è rientrato nel suo recinto, ha detto il testimone che ha chiamato i servizi di emergenza.

I paramedici hanno trovato il bambino senza vita in una pozza di sangue. Particolare, questo, confermato anche dalla vicina di casa Ludmila, che ha raccontato: “Il cane ha inseguito il piccolo in tutto il cortile fino a quando non lo ha azzannato.

Il cortile è diventato tutto rosso. Denis ha cercato di nascondersi dietro una recinzione ma è rimasto bloccato tra le sbarre, ma il cane ha affondato immediatamente i denti nel collo strappandogli la gola e i vestiti che aveva addosso”.

Il medico legale Igor Bursuk ha aggiunto che “la testa, il collo, il torace, lo stomaco e gli arti del ragazzo erano coperti da gravi lacerazioni. È morto per estrema perdita di sangue”. Tuttavia, il rottweiler, quando sono arrivati i soccorsi, si era già calmato. “Gli ufficiali sono entrati nel cortile con le pistole in pugno – ha detto ancora il medico -. Il cane era nel suo recinto, si comportava in modo pacifico. E obbediva ai loro comandi”. Il cane di tre anni era arrivato nella loro casa solo tre settimane fa, dopo che Olga e suo marito Mykola avevano perso il cucciolo precedente.

(Fanpage)

Leggi anche: Tragico incidente in tangenziale a Napoli

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)