Connect with us

le inchieste

Chico Forti, Di Maio chiama il nostro ambasciatore negli Stati Uniti: pronte nuove azioni.

Pubblicato

il

chico

L’Italia si muove, Di Maio chiama ambasciatore italiano a Washington

Il ministro degli Esteri ha sentito in videoconferenza l’ambasciatore italiano a Washington, Armando Varricchio, per fare il punto della situazione. Noi de Le Iene ci stiamo occupando da tempo del caso di Chico Forti. La prossima settimana torneremo a parlarne con un nuovo servizio del nostro Gaston Zama

Una nuova e importantissima notizia è arrivata sul caso di Chico Forti

Il nostro connazionale che da venti anni è recluso in Floria in un carcere di massima sicurezza per l’omicidio di Dale Pike. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha sentito in videoconferenza l’ambasciatore italiano negli Stati Uniti, Armando Varricchio, per un aggiornamento sulla situazione. Di Maio, secondo quanto si apprende, avrebbe fatto il punto sulle azioni che le nostre istituzioni stanno portando avanti in favore di Chico Forti.

Una importante dimostrazione di interesse dunque, che segue le forti parole pronunciate poche settimane fa dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. “Lavoriamo per riportarlo in Italia, magari da uomo libero”, aveva detto. Parole poi ribadite nei giorni seguenti.

Le Iene (e non solo)

Si stanno occupando da tempo del caso di Chico Forti: il nostro connazionale è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Dale Pike, avvenuto a Miami nel febbraio del 1998. Chico però si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario. Da venti anni, però, è recluso in un carcere di massima sicurezza in Florida.

Nello speciale di Gaston Zama sulla sua vicenda, che potete rivedere cliccando qui, abbiamo approfondito tutto quello che sembra non tornare nelle indagini e nella sua condanna. E la prossima settimana torneremo a occuparci della storia di Chico Forti in un nuovo servizio del nostro Gaston Zama.

(LeIene)

Leggi anche: 

CHICO FORTI E IL SOGNO AMERICANO DISTRUTTO: «Non chiedo nulla, voglio solo giustizia»

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)