Connect with us

cronaca

Coronavirus, in Italia è record di contagi. E il virologo avverte: “Non è finita qui. Ce ne saranno altri”

Pubblicato

il

coronavirus

Così, l’Italia si guadagna il triste record di nazione con più casi registrati in quelle d’Europa. Secondo la mappa, messa a punto con i dati della Johns Hopkins University di Baltimora, che sta monitorando la diffusione del virus, l’Italia è il Paese europeo in cui sono state registrati più paziento affetti dal Covid-19. Infatti, finora era la Germania, il Paese ad avere il maggior numero di contagi in Europa, con 16 casi confermati, seguita dalla Francia con 12, dalla Gran Bretagna con 9, dalla spagna con 2 e dal Belgio con 1. Fino a ier, l’Italia era in fondo alla classifica, dato che i casi di coronavirus confermati erano solamente 3. Oggi, i malati sono saliti a 19, facendo balzare la Penisola in testa. Fuori dall’Europa, i casi registrati sono 16 negli Stati Uniti, 9 negli Emirati Arabi e 5 in Iran.

“Una situazione che si temeva, e che merita la massima attenzione“, ha dichiarato ad AdnKronos Salute il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco. E aggiunge: Altri casi ci saranno, dopo i 14 in Lombardia e i due ancora in attesa di conferma in Veneto. E la presenza dell’influenza complicherà molto lo sforzo di contenimento“, afferma l’esperto che sottolinea gli sforzi che si stanno facendo per cercare di evitare la diffusione dell’epidemia e “mitigare la situazione”.

Per fermare la diffusione, infatti, sono state adottate delle misure drastiche. L’ordinanza a doppia firma del ministro della Salute, Roberto Speranza, e del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, prevedono una serie di provvedimenti per 10 Comuni: si tratta di Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano. L’ordinanza obbliga la cittadinanza a sospedere le manifestazioni pubbliche, comprese le cerimonie religiose, le attività commerciali e lavorarive (con alcune eccezioni), le attività ludiche e sportive, quelle educative, le attività scolastiche.

Fonte: Il Giornale

Leggi anche Coronavirus: stop al calcio dilettanti in Lombardia fino al 24 febbraio.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)