Connect with us

politica

Il coronavirus mette a rischio la validità dell’anno scolastico. Salvini: in classe anche dopo la data prevista della fine.

Pubblicato

il

Scuole chiuse, lezioni ed esami sospesi nelle università, gite annullate, selezioni e concorsi rimandati, manifestazioni pubbliche cancellate.

Anche per il mondo dell’istruzione l’esplosione dell’emergenza in Italia ha avuto effetti dirompenti. Le misure d’urgenza emanate dal governo, infatti, hanno cercato di limitare – per ora nelle regioni interessate dai contagi – le occasioni di contatto tra tante persone contemporaneamente. Ovvio (e sacrosanto) che gli studenti fossero fra i primi a essere ‘fermati’; al momento solo per la settimana 24 febbraio – 1 marzo. Ma c’è un aspetto che in molti hanno sottovalutato, soprattutto se ci si concentra sulla scuola dell’obbligo: potrebbe essere a rischio la validità dell’anno scolastico? Skuola.net ha cercato una risposta, trovandola, a questo dubbio legittimo. Nel frattempo c’è già chi, come il leader della Lega Salvini, lancia una proposta per provare a superare lo stallo: “Se il protrarsi della chiusura delle scuole supererà la settimana, è chiaro che si renderà necessario ipotizzare un prolungamento dell’anno scolastico oltre la scadenza prevista”.  Ma come stanno davvero le cose?

L’anno scolastico è valido se…

Le leggi sull’ordinamento scolastico parlano chiaro: in base all’art.74, comma 3, del D.Lgs. 297/94 “allo svolgimento delle lezioni sono assegnati almeno 200 giorni”. Ciò vuol dire che, qualora alcuni istituti scendessero sotto questa soglia, l’anno potrebbe essere considerato ‘non valido’. Su tutte il maltempo.

 

La precisazione del ministero dell’Istruzione

Niente panico, però. Il ministero dell’Istruzione, nel 2012, ha emanato una nota (la n.1000) – riferita proprio al maltempo ma adattabile al coronavirus – in cui precisa: “Può tuttavia accadere […] che si verifichino eventi imprevedibili che inducano i Sindaci ad adottare ordinanze di chiusura delle sedi scolastiche. […] Al ricorrere di queste situazioni si deve ritenere che è fatta comunque salva la validità dell’anno scolastico, anche se le cause di forza maggiore, consistenti in eventi non prevedibili e non programmabili, abbiano comportato, in concreto, la discesa dei giorni di lezione al di sotto del limite dei 200”. Tradotto: l’anno scolastico è salvo.

(Tgcom24)

Leggi anche:

Primo caso di Coronavirus a Rimini

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)