Connect with us

cronaca

Coronavirus, tampone negativo per Papa Francesco: e il Vaticano si blinda.

Pubblicato

il

«E’ solo una lieve indisposizione».

Papa Francesco colpito dal raffreddore si sarebbe sottoposto per precauzione al tampone risultando ovviamente negativo.

Il Vaticano ai tempi del coronavirus appare desolatamente vuoto e persino un po’ orfano delle folle compatte di turisti abitualmente presi d’assalto dai salta-file e dai venditori di paccottiglia già all’inizio di via della Conciliazione.

In questi giorni il piccolo stato pontificio misura gli spazi ormai sgombri dalle comitive di fedeli in attesa per poter entrare in basilica o ai musei. All’Angelus di domenica in piazza ad ascoltare il Papa che ogni tanto si interrompeva per tossire non c’era che un centinaio di persone.

 

IL TRACOLLO

Una sorta di record negativo. Ma ad avere subìto il tracollo maggiore sono i Musei Vaticani che stanno facendo i conti con un calo stimato del 60% delle presenze. Una pesante ripercussione (anche economica).

Non si tratta tanto di un contagio quanto di prevenzione.

L’isolamento del dipendente durerà almeno una settimana, è prevista la disinfezione dell’ufficio, la raccolta di informazioni per ricostruire gli spostamenti.

LA PRUDENZA

Un protocollo di prudenza. Il timore che il virus possa entrare e contagiare gli abitanti del piccolo stato si fa ogni giorno più evidente, anche perché l’età anagrafica media è piuttosto alta.

Quando mercoledì sera Papa Francesco ha fatto ritorno a Santa Marta dopo una intera giornata trascorsa al vento di tramontana in piazza san Pietro e alla processione all’Aventino, ha cominciato ad accusare i classici sintomi del raffreddamento.

Tosse, qualche linea di febbre, mal di gola, brividi. I suoi medici sono immediatamente intervenuti per i controlli del caso.

Ha dovuto però rinunciare anche alla settimana ad Ariccia, alla casa del Divin Maestro, dove per sette giorni tutta la curia è in ritiro spirituale. Un edificio molto grande e piuttosto freddo che forse non gli avrebbe giovato per una buona ripresa.

(IlGazzettino)

Leggi anche:

Coronavirus, muore a 61 anni Ivo Cilesi, medico che curava i malati di Alzhaimer

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)