Repubblica attacca il Premier Conte e lo paragona a Luigi XVI.

di Paolo Marsico
9 mesi fa
6 Giugno 2020

Il commento

Repubblica, con un richiamo in prima pagina, pubblica un duro commento sul premier Giuseppe Conte. Un attacco a firma dell’economista Alessandro Penati, uno degli editorialisti di punta del quotidiano. “Ho appreso con una certa apprensione la notizia della solenne convocazione degli Stati generali da parte del primo ministro Conte.

I ricordi liceali mi hanno riportato alla memoria gli Stati generali convocati da Luigi XVI nel maggio 1789 per riunire tutte quelle che oggi chiameremmo “parti sociali” ed avere da loro indicazioni su come metter fine alla grave crisi economica e sociale della Francia ed evitare il dissesto delle finanze pubbliche”, esordisce Penati.

L’epilogo

“Come andò a finire lo sappiamo: la crisi è degenerata in una sanguinosa rivoluzione; tre anni dopo il Re è stato destituito e poi ghigliottinato. E mi sono domandato se Conte (o il suo spin doctor) ignori la storia, se abbia voluto fare un gesto volutamente scaramantico, o se si creda oramai un sovrano capace di riuscire dove Luigi XVI fallì”. (Libero Quotidiano)
Leggi anche: “Tutti contro Conte, è crisi di governo? I retroscena. ”
Seguici su Facebook 41esimoparallelo