Reddito di cittadinanza sospeso anche a luglio: ecco cosa sta accadendo e come evitarlo

2 settimane fa
30 Giugno 2020
di nunzia d'aniello

 

Il reddito di cittadinanza potrebbe essere sospeso anche a luglio per tutti coloro che non provvedono ad aggiornare il nuovo ISEE 2020.

In base a quanto previsto dalla legge, infatti, tutti i cittadini beneficiari del Reddito di cittadinanza e della Pensione di cittadinanza per poter continuare a fruire con regolarit? gli aiuti contro la povert? nel 2020, devono provvedere all’aggiornamento dell’ISEE.

Il reddito di cittadinanza sarà sospeso dall’INPS a partire dal mese di febbraio se il beneficiario non provveder? entro i tempi ad aggiornare l’ISEE.

Se per il mese di gennaio, come informa INPS per la Famiglia attraverso il canale Facebook, il reddito di cittadinanza sar? comunque pagato anche con il vecchio ISEE, da febbraio ci sarà il rischio sospensione senza l’aggiornamento ISEE da soli sul sito Inps o da parte di un CAF.

La regola

Vale anche per altre prestazioni sempre a sostegno del reddito come ad esempio la pensione di cittadinanza o il bonus beb? 2020.

La scadenza fissata dall’INPS, entro la quale andava presentato il nuovo ISEE per il reddito di cittadinanza 2020, era il 31 gennaio 2020.

 

Nuovo ISEE Reddito di Cittadinanza 2020: come si richiede e aggiorna?

 

Per richiedere e aggiornare l’ISEE ci sono 2 opzioni: recarsi presso i Caf, produrre i documenti ISEE 2020 e ottenere l’aggiornamento entro il 31 gennaio in modo di evitare la sospensione dei pagamenti; farlo per via per via telematica presso le sedi INPS oppure collegandosi al sito internet www.inps.it, nella sezione Servizi On-line – Servizi per il cittadino.

Pagamento Reddito di cittadinanza luglio 2020:

Ricarica Reddito di cittadinanza luglio 2020: il pagamento della ricarica carta RdC e PdC per gli aventi diritto che hanno già ricevuto la card, è fissato al 27 luglio 2020.

Per le nuove domande RdC e PdC presentate entro il mese di luglio 2020: l’elaborazione e le relative disposizioni di pagamento sono inviate 15 agosto a Poste che curerà la distribuzione delle card con giò accreditata la somma spettante di RdC.

Cos’è la Carta reddito di cittadinanza?

La Carta RdC o Carta reddito di cittadinanza è la card utilizzata dallo Stato italiano per erogare i soldi ai beneficiari del reddito di cittadinanza. La card che è emessa da Poste Italiane su indicazione dell’INPS, previo accoglimento della domanda reddito di cittadinanza e verifica dei requisiti previsti dalla legge, è una comune Postepay gialla dotata di microchip e numeri in rilievo, senza nominativo e funziona come una normale carta bancomat.

Reddito cittadinanza come funziona la carta:

– La Carta RdC Poste italiane come gi? detto viene consegnata al beneficiario, dopo l’accoglimento della domanda da parte dell’Inps e la comunicazione tramite SMS o posta elettronica dell’esito della domanda.

– Accolta la domanda, i beneficiari ricevono da Poste italiane l’invito a ritirare la Carta RdC presso l’Ufficio postale pi? vicino all’indirizzo comunicato sul modulo domanda.

– il ritiro carta reddito di cittadinanza avviene quindi presso l’ufficio postale insieme al PIN;

– al momento del ritiro della Carta, l’importo spettante ? gi? caricato sulla card, per cui è già disponibile e spendibile.

– La somma accreditata sulla carta pu? essere spesa solo per determinate spese ed entro il mese di accreditato, altrimenti c’? la decurtazione del 20% dell’importo, trascorsi 6 mesi, l’importo viene completamente decurtato fatta eccezione di 1 mensilità.

– reddito di cittadinanza pagamenti: i primi pagamenti sulla Carta RdC 2019 arriveranno tra il 20 ed il 25 aprile 2019 per 480mila persone.

– previsto un limite ai prelievi in contanti: 100 euro al mese per chi vive solo e fino a 210 euro per le famiglie più numerose.

– in caso di violazione dei patti o delle regole sono previste specifiche sanzioni reddito di cittadinanza 2020.

Reddito di cittadinanza 2020 a chi spetta la carta RdC?

requisiti di cittadinanza:

Cittadinanza italiana;

Cittadinanza dell’Unione Europea;

Cittadinanza di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE di lungo periodo, ovvero titolare di protezione internazionale o apolide.

Cittadinanza di paesi terzi, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, e familiari di un cittadino italiano o dell’Unione Europea.

Carta reddito di cittadinanza requisiti di Residenza:

Essere residenti in Italia da almeno 10 anni; ultimi 2 anni in modo continuativo.

Carta reddito di cittadinanza requisiti requisiti Isee e reddituali: ISEE non superiore a 9.360 euro.

Patrimonio immobiliare in Italia e all’estero: non superiore a 30.000 euro, fatta eccezione della prima casa.

Patrimonio mobiliare: 6.000 euro: per chi è single;

8.000 euro: 2 componenti;

10.000 euro: 3 o più componenti, aumentati di 1.000 euro per ogni figlio a partire dal terzo.

+ 5.000 euro per ogni componente con disabilit?;

+ 7.500 euro per ogni componente in condizione di disabilit? grave o di non autosufficienza.

Carta reddito di cittadinanza come fare domanda:

La domanda Carta Reddito di cittadinanza deve essere presentata per via telematica direttamente sul sito ufficiale o recandosi presso i Caf o gli Uffici postali. Nello specifico, ci sono 3 modi per fare la domanda Carta RdC:

direttamente online sul sito ufficiale reddito di cittadinanza.gov, ma solo se si

possiede Spid identit? digitale;

recandosi presso gli sportelli di Poste Italiane e compilando il modulo reddito di cittadinanza 2020;

recandosi presso i Caf aderenti e compilando il modulo domanda. (TheItalianTimes)
Leggi anche: Reddito di cittadinanza: stop per un mese. Ecco quando e per chi
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo