Altro bagnino positivo al Coronavirus, chiuso l’intero stabilimento. Paura tra i bagnanti

2 settimane fa
1 Agosto 2020
di angela capasso

Altro bagnino positivo al Coronavirus, chiuso l’intero stabilimento. Paura tra i bagnanti

Altro bagnino positivo al Covid 19 e chiusura di un secondo stabilimento balneare, a Sabaudia. Lo rende noto l’unità di crisi della Regione Lazio.

Positivo un secondo bagnino

«La Asl di Latina ha disposto la chiusura temporanea di un altro stabilimento balneare per la positività di un bagnino. Si tratta del Lido Azzurro di Sabaudia. In corso le operazioni di contact tracing e di sanificazione dei locali». La chiusura avviene  per effettuare la sanificazione e in attesa del completamento dell’indagine epidemiologica. Fonte: Leggo

Ennesima tragedia in spiaggia in Campania. Ha un malore improvviso sotto l’ombrellone, muore una donna

Salerno – È stato molto probabilmente un arresto cardiaco a stroncare una donna che si trovava in spiaggia, nel quartiere di Torrione, in un’area posta di fronte al Grand Hotel Salerno. La donna si è sentita male ed è stato necessario chiedere l’invio di soccorso. Una volta giunti sul posto i volontari della Misericordia hanno tentato di rianimarla ma è morta in spiaggia. Sul posto anche gli agenti della Polizia di Stato. Ancora non si conosce l’identità della vittima, potrebbe trattarsi di una donna dell’Est Europa. (Anteprima 24)

Dramma in spiaggia, turista si accascia e muore davanti agli occhi di tutti

Si è accasciato sul bagnasciuga davanti a decine di bagnanti, poi il malore e la morte. Tragedia sulla spiaggia di Minturno dove un 69enne di Caserta, in vacanza nella località laziale, ha perso la vita.

Era tornato a riva dopo un bagno rinfrescante, poi il dramma si è consumato in pochi istanti. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione dei bagnanti prima e del personale del 118 poi. Immediato l’intervento del personale sanitario che, però, non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sotto choc i bagnanti dell’arenile che hanno assistito inermi alla scena. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno atteso l’arrivo del medico legale dell’Asl che ha ‘ufficializzato’ il decesso.

La salma dell’uomo casertano è stata poi trasportata presso il cimitero di Minturno prima di essere trasferita nella città d’origine dell’uomo. A causare il decesso, con ogni probabilità, un malore, complice l’arsura delle ultime ore.

Rissa in spiaggia, volano sedie e ombrelloni: intervengono i carabinieri

Ombrelloni invadenti, poca distanza di sicurezza, e in spiaggia si finisce in rissa: è successo a Costa Rei, in Sardegna, dove alcuni turisti lombardi hanno avuto una discussione con residenti del posto. Il motivo? Ombrelloni piazzati in prima fila davanti al bagnasciuga, per tenere il posto occupato.

È successo stamattina su una spiaggia nella zona delle Ginestre: una famiglia del posto, racconta L’Unione Sarda, è arrivata al mare molto presto e ha trovato gli ombrelloni piazzati dalla sera prima per ‘occupare’ la prima fila, senza bagnanti intorno.

Un comportamento che non hanno ritenuto evidentemente corretto: per questo hanno preso la decisione di posizionarsi comunque nella stessa zona, senza curarsi della presenza degli ombrelloni altrui.

Scoppia la rissa

Quando i proprietari sono arrivati però sono andati su tutte le furie, chiedendo il rispetto delle distanze di sicurezza e che si allontanassero dai loro lettini e ombrelloni. La lite, scrive L’Unione Sarda, è stata così insistita che sono arrivati addirittura i carabinieri. Alla fine sono stati i turisti milanesi a spostarsi, pur protestando. La prossima volta, anziché piazzare l’ombrellone dalla sera, punteranno la sveglia un paio d’ore prima.
Leggi anche De Luca, nuove ordinanze in arrivo in Campania. L’annuncio
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo