Connect with us

cronaca

Ragazzina dispersa nel lago, ritrovato il corpo della piccola Fatou

Pubblicato

il

lago

Era a 125 metri profondità e distante dalla riva, probabilmente trascinata da corrente Milano, 1 set. (Adnkronos) – E’ stato trovato questo pomeriggio dopo quasi sei giorni di ricerche il corpo della ragazzina di 12 anni, Fatou, inghiottita dal LAGO di Como lo scorso 27 agosto.

La piccola è stata recuperata a 125 metri di profondità dal robot specializzato nelle ricerche sui fondali dei vigili del fuoco, che non hanno mai smesso di cercarla, nemmeno con il maltempo.

Il corpo si trovava lontano dalla riva, a circa 200 metri, nonostante al momento della scomparsa Fatou non si trovasse molto distante dalla piccola spiaggia di Abbadia Lariana, nel lecchese, e fosse insieme alla madre. E’ stata la corrente a trascinare al largo Fatou. Con i genitori viveva a Monza e era originaria del Gambia. (Adnkronos)

Acadeva il 27 luglio. “Mamma tutto bene, a dopo”. Scrive un messaggio alla madre poi annega nel lago per salvare l’amico

Era andato al lago di Como per farsi una nuotata insieme a un amico. Prima di tuffarsi un ultimo messaggio di saluto alla madre per rassicurarla: “Mamma tutto bene, a dopo”.

Ma Patrizio Antonio Catena, 23 anni di Pozzo d’Adda, in provincia di Milano, non ha fatto più ritorno a casa: è annegato pochi minuti dopo per cercare di salvare l’amico che non riusciva a tornare a riva. E’ successo sabato mattina, nella zona della Riva Bianca, a Lierna.

Patrizio stava nuotando in compagnia dell’amico, che, però, ha iniziato ad avere difficoltà in acqua, forse a causa di un malore. Da riva ha assistito alla scena Edo Gilardoni, un campione di triathlon, che si è tuffato ed è riuscito a trascinarlo fuori.

Non appena il ragazzo si è ripreso, però, ha iniziato a chiedere dell’amico: “Era vicino a me, perché adesso non c’è?”, ha continuato a chiedere. Solo a quel punto è stato chiaro che Patrizio era rimasto sott’acqua.

Un sub, che sul lago gestisce una società nautica, ha raccontato di essersi immerso con maschera e bombole e di aver individuato il ragazzo, a circa cinque metri di profondità. Sul posto è intervenuto il 118, ma le condizioni del 23enne sono apparse subito disperate, perché era rimasto sott’acqua troppo a lungo. Hanno tentato di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare.
Leggi anche L’attrice Naya Rivera scomparsa in un lago, il figlio di 4 anni trovato da solo su una barca
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo 

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)