Torna ‘Quarto Grado’: si parte con Viviana Parisi e il piccolo Gioele, poi il caso di Willy Monteiro. Le anticipazioni

3 settimane fa
11 Settembre 2020
di angela capasso

Torna stasera in tv su Retequattro l’appuntamento con Quarto Grado, arrivato quest’anno alla dodicesima edizione. Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero e tutta la squadra del programma, sono pronti ad indagare su episodi attuali di nera e cold case che attendono da tempo la verità.

Anticipazioni Quarto Grado, puntata venerdì 11 settembre 2020

Al centro della puntata in onda questa sera, venerdì 11 settembre, ci sarà la morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele. Spazio anche al caso di Willy Monteiro, il giovane di 21 anni pestato e ucciso nella notte tra il 5 e il 6 settembre. Il gip di Velletri ha convalidato l’arresto per concorso in omicidio preterintenzionale per i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia.

Quarto Grado: gli ospiti di stasera

Come di consueto, interverranno anche questa sera esperti ed ospiti. Tra questi: Luciano Garofano, Alessandro Meluzzi, Massimo Picozzi, Carmelo Abbate, Grazia Longo e Sabrina Scampini.

Viviana Parisi, esaminati i reperti trovati vicino ai resti del piccolo Gioele. Cosa è stato scoperto

“Oggi pomeriggio negli uffici di polizia del commissariato Sant’Agata di Militello si e’ proceduto alle analisi sui reperti che erano stati oggetto di campionatura ed erano stati trovati nelle campagne di Caronia nel luogo del ritrovamento dei resti del piccolo Gioele.

Si trattava in particolare di foglie, piccoli rami e dalle analisi non e’ emerso nulla che abbia una rilevanza investigativa e nessuna traccia ematica”.

Parole dell’avvocato

Lo dice l’avvocato Pietro Venuti. Legale di Daniele Mondello, padre di Gioele, 4 anni, e marito di Viviana Parisi scomparsa con il bambino il 3 Agosto scorso, poi trovati morti nelle campagne di Caronia, che ha assistito all’esame dei reperti.”La procura – aveva deciso comunque di fare un esame con il luminol per capire se dalla analisi ci fossero tracce ematiche riconducibili al bambino, ma non c’è nulla”.

“Ora – prosegue – ci stiamo recando a Caronia per vedere nel territorio dove si trovavano la mamma e il bambino attraverso nuovi esami con il luminol eventuali altre tracce ematiche”.

“Le impronte trovate sul parabrezza dell’auto di Viviana – dice il legale – che sono di Gioele saranno oggetto di approfondimento nei prossimi giorni da parte dei nostri consulenti e di quelli della Procura. Ma e’ possibile si tratti di vecchie impronte che non hanno alcuna rilevanza con l’incidente”. (ANSA)
Leggi anche Uccisione Willy, gli arrestati sono accusati di omicidio volontario
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo