De Luca ha deciso: si chiude, ecco la nuova ordinanza. Campania blindata per metà, tutte le nuove misure

4 settimane fa
29 Settembre 2020
di nunzia d'aniello

De Luca chiude di nuovo la Movida: feste a numero chiuso. Massimo 20 persone, dalle 22 stop bevande alcoliche da asporto. Nuove misure per il controllo dei contagi in Campania e per la gestione della movida come annunciato nei giorni scorsi dal governatore De Luca.

Misure contenute nell’ordinanza 75, valida fino al 7 ottobre. L’esercizio e la fruizione delle attivita’ connesse a cinema, teatri e spettacoli dal vivo, ristorazione e bar, wedding e cerimonie, sono subordinati alla stretta osservanza dei protocolli;

inoltre, lo svolgimento di feste e di ricevimenti e’ consentito esclusivamente nel rispetto del limite massimo di 20 partecipanti per ciascun evento e nell’osservanza delle ulteriori misure previste dai protocolli;.

a tutti gli esercizi commerciali (compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati), dalle 22 e’ fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nonche’ di tenere in funzione distributori automatici.

Resta consentita la somministrazione al banco

Nel rispetto del distanziamento obbligatorio, nonche’ ai tavoli, purche’ nel rispetto dei protocolli. Gli esercizi che non possano garantire queste misure devono chiudere alle 22.

Resta sospesa l’attività di sagre e fiere e, in generale, ogni attività o evento il cui svolgimento o fruizione non si svolga in forma statica e con postazioni fisse.

Una decisione che era nell’aria e prevedibile

De Luca: “La seconda ondata è arrivata”. Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, aveva parlato apertamente nei giorni scorsi di “seconda ondata della pandemia” ormai in corso nella regione.

Apprensione in vista del primo bilancio che si terrà tra una decina di giorni, a due settimane dalla riapertura delle scuole. Da Palazzo Santa Lucia è arrivata una nuova ordinanza che impone il tampone obbligatorio a chi rientra dall’estero all’aeroporto di Capodichino, e non più su base volontaria come finora.

Lo stesso De Luca ha spiegato che qualora la curva dei contagi dovesse continuare a salire è pronto a chiudere nuovamente la Campania.

Coronavirus, i numeri in Campania: guariti, decessi e positivi

Sono 12 i nuovi ricoverati in Campania, tutti nei reparti di terapia ordinaria per un totale di 412 persone, a cui si aggiungono anche i 30 casi in terapia intensiva, per un totale di 442 persone ricoverate nei nosocomi regionali.

Sono 136 invece i nuovi guariti, mentre non si registrano nuovi decessi. I casi totali da inizio pandemia sono così 11.874 a fronte di 578.480 tamponi analizzati. Sono 5.590 gli attualmente positivi. Questo il riepilogo generale:

Ricoverati con sintomi: 412 (+12)
Ricoverati in intensiva: 30 (=)
In isolamento domiciliare: 5.298 (+138)
Attualmente positivi: 5.740 (+150)
Guariti: 5.968 (+144)
Deceduti: 461 (+1)
Casi totali: 12.169 (+295)
Tamponi totali: 584.072 (+5.539)
Leggi anche: Studentessa positiva al Covid, altra scuola chiusa nel Napoletano
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo