Napoli, tampone negativo per calciatori e staff: si gioca con la Juve

4 settimane fa
30 Settembre 2020
di nunzia d'aniello

Sono tutti negativi i tamponi effettuati su calciatori e staff del Napoli nella giornata di ieri, a due giorni dalla sfida di campionato con il Genoa, dopo i 14 casi di positività riscontrati nel club ligure.

Il test

Sarà effettuato nuovamente a ridosso della partita con la Juve, quando sarà più attendibile il risultato effettivo del tampone.

Il consiglio straordinario della Lega di serie A si terra’ oggi nel tardo pomeriggio. In discussione la possibilita’ di spostare la partita Genoa-Torino in programma sabato prossimo alle 18 a causa dell’emergenza coronavirus negli spogliatoi della squadra genoana

Intanto Gianni Nanni

Membro della commissione medica della FIGC e responsabile medico della Lega Serie A, intervenuto a Radio Punto Nuovo ha spiegato: “Campionato a rischio? Ad oggi, no.

Può essere a rischio la partita Genoa-Torino, ma perché dovrebbe essere a rischio? Allora quante attività dovrebbero essere a rischio con un solo contagiato?”, ha aggiunto.

Su quanto avvenuto al Genoa, ha detto: “Quanto accaduto non ce l’aspettavamo. Il protocollo è a maglie molto strette, è successo qualcosa che ha messo a repentaglio la sicurezza di quest’ultimo.

Conosco molto bene lo staff medico del Genoa, sono persone eccezionali, estremamente attente. Bisogna capire dov’è avvenuta la falla e capire come evitare possa accadere nuovamente”.

Altro focolaio nel Napoletano: intera palazzina in quarantena

Altro focolaio in Campania. Un’intera palazzina in quarantena a Giugliano. Succede in uno stabile di una traversa di via Oasi Sacro Cuore. Dopo la scoperta di un caso di positività, nella giornata di ieri il personale dell’Asl ha sottoposto a tampone diversi residenti.

A risultare contagiata sarebbe una donna

Poi prelevata e condotta in ospedale. Tutti i contatti dell’infetta sono adesso in quarantena fiduciaria in attesa dell’esito del test, prima che scoppi un altro focolaio, anche se i presentimenti sono già alquanto elevati.

Alcuni dipendenti dell’Azienda Sanitaria Locale nella giornata di ieri, ricoperti da tute di biocontenimento, si sono recati presso la palazzina e hanno effettuato tamponi a tappeto.

Giugliano e il nuovo focolaio

E’ il primo comune nella provincia di Napoli per numero di casi di Covid-19 dal 22 agosto in poi. Un vero e proprio focolaio. Sono più di 100. A seguire i comuni di Pozzuoli e Afragola.
Leggi anche Nuova ordinanza in Campania, tutti contro De Luca: “Adesso basta. Ritiri immediatamente tutto
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo