Arriva il nuovo Dpcm. Conte stringe la cinghia: weekend blindati. Soluzioni più rigide per la Campania

5 giorni fa
17 Ottobre 2020
di nunzia d'aniello

Arriva il nuovo Dpcm. E’ andato avanti fino quasi alle 5 del mattino il vertice di palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte articolato in due round.

Una prima lunga sessione con il ministro Roberto Gualtieri, i capidelegazioni e responsabili economici della maggioranza incentrata su manovra e Documento programmatico di Bilancio che dovrebbe essere oggetto di un Cdm nella giornata di oggi.

E poi il punto sull’emergenza Coronavirus, chiesto dal Pd con il capodelegazione Dario Franceschini, per mettere in atto da subito nuove misure. Un nuovo Dpcm potrebbe arrivare tra domenica e lunedì e non si esclude oggi un nuovo confronto tra il premier e le forze di maggioranza anche perchè, dal tavolo di stanotte, si sarebbero confermate sensibilità diverse sulle eventuali nuove misure.

Arriva nuovo Dpcm

Tra le ipotesi su cui si è ragionato, la possibile chiusura dei locali (ristoranti, bar, pub) tra le 22 e le 23, da modulare con la ‘stretta’ maggiore nei week end. Ma non solo.

Ieri, ad esempio, dalla conferenza Stato-regioni è emersa la richiesta dell’Anci di scaglionare gli ingressi scolastici spostando di un’ora quello delle superiori per alleggerire il trasporto urbano. Una richiesta alla quale il governo ha detto che presterà ascolto.

Intanto, al momento, è in corso nella sede della Protezione Civile una nuova riunione con i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza, le Regioni e il commissario Domenico Arcuri per l’arrivo nuovo Dpcm.

Tra le nuove disposizioni potrebbe esserci una ulteriore stretta sugli sport dilettantistici da contatto e su alcune attività fisiche (nel mirino potrebbero finire le palestre); parrucchieri, estetisti e saloni di bellezza; cinema e teatri; sale gioco e Bingo.

Per lo smart working

Appare probabile una decisa implementazione, fino a quota 70%. Le scuole dovrebbero restare fuori da queste nuove restrizioni, anche se dal Cts sarebbero arrivate indicazioni per disporre ‘dad’ modulata, così come per orari scaglionati. Le disposizioni potrebbero essere più restrittive per le regioni a rischio maggiore. Fuori discussione un nuovo lockdown, esplicitamente escluso dal premier Conte. (Pol/Adnkronos)

Oggi invece ci sara’ l’incontro con le Regioni.

Ma la riunione della scorsa notte e’ servita soprattutto per mettere a punto gli ultimi dettagli sul Dpb, il Documento programmatico di bilancio che disegna le linee guida della manovra, che deve essere inviato a Bruxelles entro la meta’ del mese.

Il documento dovrebbe essere approvato dal Consiglio dei ministri questa sera, ma al momento la convocazione non e’ ancora partita e quindi potrebbe anche slittare a domani.

Al vertice si e’ raggiunta l’intesa sull’assegno unico familiare dal valore complessivo di 3 miliardi che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo mese di luglio. Resta invece da sciogliere il nodo della questione dell’introduzione della sugar e della plastic tax. Italia viva, infatti, e’ nettamente contraria.

Nessuna chiusura delle scuole

Ma un rafforzamento degli orari scaglionati e anche delle lezioni a distanza. Ci sarebbe anche l’idea di un’ulteriore stretta allo sport, con uno stop agli sport di contatto non solo amatoriali ma anche dilettantistici, ossia praticati nell’ambito di societa’ sportive.

Nelle Regioni

Con indice di contagio particolarmente alto – secondo alcune indiscrezioni – si potrebbe valutare la chiusura anche di palestre, parrucchieri, estetiste e centri estetici, cinema e teatri.

Tra queste potrebbe rientrare la Campania, che negli ultimi giorni ha raggiunti livelli alti di contagio, così come la Lombardia.

Alle 9 di questo sabato mattina è iniziato il coordinamento tra le Regioni e governo, con i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza e il commissario Domenico Arcuri servira’ all’approfondimento decisivo prima di passare alla stesura del provvedimento.(Pol/Adnkronos)
Leggi anche: Campania, zona rossa: c’è una nuova ordinanza. Tutte le misure decise dal sindaco
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo