Dramma in Campania: finge di essere un carabiniere e chiede test sierologico, aggredito dipendente dell’Asl

4 settimane fa
30 Ottobre 2020
di angela capasso

Covid Campania, vuole un test sierologico e aggredisce dipendente Asl nel Napoletano

Un dipendente della sede Asl di via Fusco a Torre Annunziata (Napoli, in Campania): e’ stato aggredito da un utente da un utente che chiedeva di poter effettuare un test sierologico per il Covid-19. A denunciare il fatto e’ il sindaco della citta’ vesuviana, Vincenzo Ascione. La vittima dell’ aggressione e’ un consigliere comunale, Davide Alfieri.

Stando alla ricostruzione di quest’ultimo alle forze dell’ordine, sarebbe stato avvicinato da un uomo che, fingendosi un carabiniere, avrebbe preteso di effettuare un test sierologico.

Al rifiuto del dipendente Asl, l’aggressore avrebbe prima ammesso di non essere un carabiniere, e poi avrebbe colpito il lavoratore: ”E’ intollerabile che si verifichino episodi del genere – afferma il sindaco Ascione.

L’emergenza Covid ha messo tutti noi a dura prova, ma cio’ non giustifica nella maniera piu’ assoluta la violenza perpetrata nei confronti di una persona che stava semplicemente facendo il proprio lavoro. Al consigliere Alfieri va la solidarieta’ dell’amministrazione comunale e l’augurio di una pronta guarigione”.

Accadeva ieri. Dramma a Napoli, agguato fuori allo stadio San Paolo. Uomo ferito alle gambe da colpi di pistola

NAPOLI. Era con la moglie nel parcheggio dello stadio San Paolo, Vincenzo Calone, quando è stato raggiunto ieri pomeriggio da un proiettile che lo ha colpito alla gamba sinistra. La notizia è riportata da Il Roma.

Il 63enne si è recato con i propri mezzi al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Medicato, ha una prognosi di un mese. Rilievi effettuati in piazza Gabriele D’Annunzio dagli agenti del commissariato San Paolo e dai tecnici della Scientifica. Trovati sull’asfalto due bossoli di una pistola calibro 9. L’agguato sarebbe riconducibile alle tensioni che si stanno vivendo nel quartiere di Pianura.

Tragedia in Campania, tremendo schianto tra auto e scooter: ci sono morti

CASTEL VOLTURNO. Incidente mortale sulla statale Domiziana, località Ischitella di Castel Volturno, dove a perdere la vita due giovani africani. I due giovani, come riportato da Il Mattino, era in sella a uno scooter quando sono stati travolti e uccisi da un’auto.

Ancora non si conosce bene la dinamica ma pare che a bordo dell’auto c’erano 3 giovani italiani, un quarto probabilmente è rimasto ferito e trasportato in ospedale. Sul posto il personale del 118 che non ha potuto fare che constare il decesso dei due giovani.
Leggi anche Ennesima vittima del Covid in Campania, morta una donna di 57 anni. L’annuncio del sindaco 
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo

ti potrebbe interessare