Maradona, Mertens nella notte omaggia il Pibe de Oro: fiori sull’altare nei Quartieri Spagnoli

di angela capasso
2 mesi fa
27 Novembre 2020

Omaggio notturno di Dries Mertens a Diego Maradona. L’attaccante del Napoli la notte scorsa, dopo la partita di Europa League, e’ andato in via De Deo, nei Quartieri Spagnoli, a deporre un mazzo di fiori sull’altare allestito dai tifosi davanti al murales dell’asso argentino.

Mertens, come si vede in un video sui social realizzato da un tifoso che era li’, e’ sceso dall’auto e ha depositato i fiori, poi ha fatto qualche passo indietro e si e’ fermato a guardare il grande murales che prende tutta la facciata del palazzo.

Dopo la partita con il Rijeka, Mertens aveva detto: “Diego e’ stato importante per la citta’ e per tutto il sud. Noi dobbiamo ricordarlo con uno spirito positivo perchè lui era sempre allegro e sorridente ed amava tantissimo il calcio.

Ora dobbiamo pensare ad andare avanti e tentare di vincere qualcosa di importante anche per fare un omaggio alla sua memoria”. Maradona e Mertens avevano condiviso il record di gol del belga con la maglia azzurra.

L’asso argentino aveva ricevuto la maglietta dall’attaccante e aveva registrato un messaggio sui social tenendola in mano: “Ciao Dries, amico. Sono orgoglioso di te – aveva detto – che hai battuto il mio record perchè cosi’ il Napoli è ogni giorno più forte. Vorrei che avessimo anche una squadra che mi superi, cosi’ potremmo vincere un altro scudetto per la gente di Napoli”.

A Napoli ci sarà anche Piazza Diego Armando Maradona, la proposta approvata dai consiglieri comunali

Non solo lo stadio, a Napoli ci sarà anche Piazza Diego Armando Maradona. Il Comune di Napoli ha deciso di intitolare al Pibe de Oro una piazza centrale della città.

La proposta della doppia intitolazione è stata approvata dai consiglieri comunali durante la seduta della commissione Sport e Patrimonio di questa mattina presieduta da Carmine Sgambati, e indirizzata al sindaco Luigi De Magistris, per avviare l’iter burocratico-amministrativo. E’ quanto riportato da Fanpage.it

Tra le ipotesi, due sono le piazze che potrebbero essere intitolate al campione argentino. Piazzale Tecchio a Fuorigrotta o anche Largo Baracche ai Quartieri Spagnoli. Qui potrebbe essere installata anche una statua di Maradona.

La scelta spetterà alla commissione Toponomastica del Comune, presieduta dall’assessore Alessandra Clemente, che si è già detta favorevole, e dalla consigliera Laura Bismuto, che ieri ha anticipato anche la richiesta alla Prefettura di Napoli per accelerare i tempi dell’intitolazione.

La norma prevede infatti che debbano trascorrere almeno 10 anni prima di intitolare una piazza o una strada, o anche un monumento, ad un cittadino illustre. Il procedimento però può essere accelerato grazie ad una deroga da parte del ministero dell’Interno, come accadde per Pino Daniele e Nelson Mandela.

La lettera al sindaco della commissione Sport-Patrimonio

Ecco quanto si legge nel documento approvato e inviato al primo cittadino Luigi de Magistris da parte della commissione Sport e Patrimonio:

“I consiglieri della commissione Sport e Patrimonio del Comune di Napoli in riferimento alla perdita dell’ex giocatore del Napoli e cittadino onorario Diego Armando Maradona, chiedono in tempi brevi di intitolare lo Stadio San Paolo a “Stadio Diego Armando Maradona” e di rivedere l’intitolazione di una piazza principale della nostra città”. Fonte: Fanpage
Leggi anche Migliaia di napoletani in corteo per Diego Armando Maradona, “torciata” in piazza del Plebiscito
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo