Connect with us

attualità

Giletti picchia ancora duro su De Luca dopo l’audio scandalo: “Medici radiati, manco a Pechino”

Pubblicato

il

giletti de luca

Giletti picchia ancora duro sul presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, dopo l’audio scandalo dell’anestesia che rivela l’inesistenza di posti letto e della falsità riportata sul bollettino dall’Unità di Crisi regionale.

Giletti – A Non è l’Arena su La7 Massimo Giletti

Ci va di nuovo giù pesante e mette alle strette il governatore della Campania accusato di gestire male la sanità regionale, e senza la necessaria trasparenza su fondi ricevuti e posti letto disponibili.

Ma c’è dell’altro, e Giletti lo manda in onda in diretta:

Si parla direttamente di censura nei confronti del corpo sanitario che manifesta idee “contro la linea ufficiale” del governo regionale.

Giletti – L’audio

“De Luca non è un uomo di sinistra, uno che ha fatto una rete così capillare che un medico non può nemmeno più esprimere una sua opinione perché viene radiato, scusate ma che regime è questo?”, chiede un medico con la voce camuffata in un audio esplosivo.

Si chiama nazista, non si chiama neanche fascista

Perché se tu mi fo***i solo perché ho detto ‘sono fuori dal coro’ non è che tu mi dici ‘Vabbè io ti dimostro che se dici sono fuori dal coro stai dicendo una sciocchezza’, no, tu mi dici che non si può dire e basta. Manco a Pechino si fanno queste cose”.

De Luca alle corde. L’audio scandalo dell’infettivologo: “Qui spacciano posti letto che non esistono”

Arriva un audio scandalo che metterebbe nei guai lo sceriffo salernitano. Stando a quanto si apprende l’audio sarebbe stato raccolto dall’avvocato Michele Sarno, candidato di Salerno e concesso in esclusiva a Il Fatto Quotidiano”

L’audio

“In ospedale continuano a morirmi pazienti. Oggi è morto un signore di 47 anni, non è più un fatto di anziani o robe del genere. E se non si capisce questo non si va da nessuna parte”.

A parlare è un infettivologo di un ospedale della provincia di Salerno che al telefono si sfoga sulla gestione, in Campania, dell’epidemia da Covid-19:

“Se alle persone danno i dati veri, la gente viene presa dal panico; oppure qualche imbecille inizia a fare il negazionista”.

Poi punta contro i dirigenti promossi da Vincenzo De Luca a capo della sanità regionale: “Stanno spacciando posti letto che però non esistono e sono talmente incapaci che non li recupereranno mai, perché vogliono usare soluzioni che non sono percorribili”.

Il medico anonimo, oltre a parlare di dati “veri” che non sarebbero stati forniti – ma questo la Regione l’ha sempre smentito, querelando i giornali che hanno parlato di numeri che non tornavano – chiama in causa proprio il governatore De Luca e ai bollettini quotidiani sulla situazione dei ricoveri.

Michele Sarno

E’ stato di recente protagonista di una polemica con i vertici della sanità campana: “Sono certo che i dati e il malcostume denunciati dalle trasmissioni di Massimo Giletti sono la verità, ho infermieri e medici che mi hanno testimoniato l’inferno che sono costretti a vivere”. La direzione generale dell’Aou di Salerno gli ha replicato definendo le sue parole “sconcertanti”, invitandolo “a non usare la politica politicante per offendere tutto il personale della sanità salernitana”.

Fatto sta che proprio venerdì durante il solito appuntamento in diretta Facebook, il presidente della Regione De Luca dichiara:

“C’è qualche buontempone che quando arriva la richiesta di terapia intensiva alle otto di sera dice che non ci sono posti liberi perché magari poi deve fare la nottata”, e ancora: “C’è una piccola percentuale di farabutti che cerca di non fare il suo dovere”.

Le sue dichiarazioni hanno scatenato il panico e l’ira dei medici che scrivono a De Luca, ogg il dietrofront, per così dire dello sceriffo che “elogia” i sanitari. E la commedia satira-politica- sanitaria della Campania continua, mentre si è ancora in zona rossa e mentre di fatto il virus continua a correre. (Fonte: IlFattoQuotidiano/Today)
Leggi anche: De Luca sfida Giletti: “Esaltato, da ricovero per coma etilico. Da noi sarebbe già al Cardarelli”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)