“Se parlate vi ammazzo”. Terrore in casa in Campania, papà abusa per anni delle sue figlie

di Angela Capasso
4 mesi fa
5 Dicembre 2020

Avrebbe abusato delle sue figlie che ha minacciato nel caso avessero rivelato le violenze agli altri componenti della famiglia. Ed è così che una delle ragazze, all’epoca dei fatti una 11enne, non ha retto più e ha denunciato dopo essersi confidata con la madre.

Gli abusi sulle figlie

Soltanto successivamente anche l’altra ragazza ha deciso di parlare e denunciare, rivelando di aver subito violenze. Per un uomo dell’area stabiese, in provincia di Napoli, sono scattate immediatamente le manette.

I carabinieri lo hanno bloccato in provincia di Mantova, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata (Napoli).

I carabinieri, coordinati dalla Procura, hanno accertato quanto avvenuto ai danni della ragazza più piccola. Poi gli investigatori hanno ricostruito, mettendo insieme, tassello dopo tassello, quanto accaduto a quella ragazza più grande.

I fatti risalivano in particolare agli anni tra il 2003 ed il 2016, ovvero fino a quando la giovane decise di andare via da casa. Le violenze sulla ragazza sarebbero cominciate quando la vittima aveva appena 5 anni.

Il Coronavirus fa un’altra vittima. Non ce l’ha fatta la giovane paziente di Avella, in provincia di Avellino, ricoverata in terapia intensiva.

L’ennesima vittima del Coronavirus

Chiara aveva solo 17 anni, era risultata positiva al Coronavirus ed era affetta da gravi patologie congenite. E’ deceduta oggi, al Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati. A riportare la notizia è Avellino Today.

La piccola Chiara era ricoverata lì dal 23 novembre scorso. La cittadina di Avella è sconvolta per il terribile lutto che l’ha colpita.
Leggi anche Nuova ordinanza in Campania: stop spostamenti sul territorio, resta tutto chiuso. La decisione del sindaco
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo