Dramma in Campania, lite familiare finisce in tragedia: uomo accoltella il fratello al volto

di Angela Capasso
5 mesi fa
23 Dicembre 2020

Una lite tra fratelli finisce in tragedia. Le urla, gli insulti, fino ad un taglio sul volto e il trasporto in ospedale. E’ una storia assurda e drammatica quella accaduto oggi a San Cipriano D’Averna, nel Casertano, in Campania.

I due fratelli hanno iniziato a discutere per vecchie questioni mai risolte. I toni si sono esasperati sempre di più fin quando uno dei due non si è ritrovato una profonda ferita da taglio sul volto.

I familiari hanno allertato i soccorsi e l’uomo ferito è stato trasportato presso l’ospedale Moscati di Aversa dove non è in pericolo di vita.

I carabineri della stazione di San Cipriano d’Aversa coordinati dalla compagnia di Casal di Principe hanno fermato l’aggressore denunciandolo presso la Procura di Napoli Nord per lesioni. I militari indagano per chiarire una vicenda dai contorni ancora oscuri.

Ti potrebbe interessare anche: Il Covid uccide un altro medico in Campania, addio al dottor Mario della Calce: “Grazie per tutto quello che hai fatto”

Oggi il Covid ci ha strappato via un grande collega, buono, amorevole, scrupoloso e attento……insomma un vero Medico! RIP”, è il post pubblicato dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate sulla morte di Mario Della Calce, stimato medico.

“Ho avuto il piacere di conoscerlo su un intervento veramente una brava persona umana e molto professionale. Grazie di tutto quello che hai fatto per la nostra gente”, è uno dei tanti messaggi social di cordoglio per la morte del professionista.

Ieri un altro medico è morto

Soltanto ieri, un altro medico di famiglia, forse la categoria più colpita tra i medici dalla pandemia di Covid in termini di vittime, è deceduto a causa del Coronavirus: si tratta del dottor Mario Avano, 66 anni, il cui studio medico sorgeva a Barra, quartiere della periferie orientale di Napoli.

A dare la notizia della scomparsa del dottor Avano è stato il figlio, che ha poi voluto ringraziare tutti coloro che hanno mostrato vicinanza alla famiglia in un momento così difficile.
Leggi anche De Luca non cede: “In Campania non si apre” Nuovo scontro con Conte e Azzolina: “Adesso basta, si torna in classe”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo