Scattano le nuove disposizioni in Italia, il governo firma una nuova ordinanza. Tutte le novità

di Angela Capasso
4 mesi fa
23 Dicembre 2020

ITALIA. I ministri della Salute, Roberto Speranza, degli Esteri, Luigi Di Maio, e dei Trasporti, Paola De Micheli, hanno firmato l’ordinanza che permette il rientro degli italiani dal Regno Unito, dopo l’allarme della variante del Coronavirus che aveva causato lo stop dei voli dal paese britannico.

“L’ingresso nel territorio nazionale e il traffico aereo dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord sono consentiti su presentazione al momento dell’imbarco di un tampone (molecolare o antigenico) negativo nelle 72 ore precedenti dalla partenza – si legge nell’ordinanza -.

All’arrivo in Italia vige l’obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo dei tamponi al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine ove possibile ovvero entro 48 ore dall’ingresso del territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento”.

Nuove disposizioni in Campania, ci siamo: da domani scattano le regole. Adesso si attende la decisione di De Luca

Adesso ci siamo. A partire da domani, 24 dicembre, l’Italia passerà in zona rossa per effetto del ‘decreto Natale’. Si tratterà perlopiù di misure restrittive circa la mobilità.

Il punto interrogativo in Campania

Saranno vietati gli spostamenti se non in due persone, per una sola volta al giorno, e solo se ci si reca da parenti o amici. Resta il punto interrogativo Campania: è da capire quale sarà l’orientamento di Vincenzo De Luca poichè– in occasione della sua ultima conferenza in streaming- aveva annunciato che nella nostra Regione “non ci sarebbero state deroghe alle misure restrittive”.

In ogni caso, se non ci saranno variazioni da parte del governatore campano, la zona rossa resterà in vigore fino al 27 dicembre, poi si passerà a zona arancione dal 28 al 30 e poi ancora rossa dal 31 al 3 gennaio. Il 4 sarà arancione, poi ancora rossa il 5 e 6.

Le misure della zona rossa in Italia

È vietato ogni spostamento, dentro e fuori dal proprio comune, salvo che per esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Per spostarsi serve l’autocertificazione.

Durante i giorni festivi si potrà fare visita a parenti e amici. Lo spostamento verso le abitazioni private è consentito solo a due persone e una sola volta al giorno. Si possono portare con sé i minori di 14 anni, persone con disabilità o non autosufficienti. Serve sempre l’autocertificazione.

Resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5.
Per chi viola i divieti previsti dal decreto legge sono previste sanzioni da 400 a mille euro.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio (negozi, centri estetici), fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità.
Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. I luoghi di culto possono restare aperti fino alle 22.

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Sono consentite la ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle 22, quella con asporto.
È consentita l’attività motoria e sportiva individuale nei pressi della propria abitazione.
Leggi anche Dramma in Campania, lite familiare finisce in tragedia: uomo accoltella il fratello al volto
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo