Napoli violenta, il sindaco: “Episodio che riguarda tutta l’Italia. La crisi da Covid è generale”

di carolina sorrentino
1 settimana fa
13 Gennaio 2021

Napoli violenta, il sindaco: “Episodio che riguarda tutta l’Italia. La crisi da Covid è generale”. Il sindaco Luigi de Magistris è molto preoccupato per l’attuale situazione che sta vivendo la città di Napoli, ma in generale l’Italia.

Sulla vicenda di cronaca del 17enne che ha accoltellato l’ex fidanzatina interviene:

“Da tempo lo stiamo dicendo, che c’è preoccupazione grande per quello che sta accadendo a seguito della pandemia”.

“Non che prima questi episodi non accadessero – incalza il primo cittadino napoletano – basta vedere la cronaca e forse anche rendersi conto che i reati sono finanche minori, almeno quelli evidenti ed eclatanti come questo. Negli ultimi mesi però c’è stata una escalation dovuta al disorientamento, alla desertificazione, all’ulteriore assenza di lavoro, all’interruzione di quell’economia circolare forte, che a Napoli è cresciuta negli ultimi anni grazie alla cultura, al turismo e alle attività commerciali ed economiche”.

Il virus sta agendo anche nel tessuto sociale, e aggiunge:

“Il timore è che possano sempre più rafforzarsi episodi di violenza, una violenza che sta crescendo molto visto il disagio, che non è sempre devianza e la devianza non è sempre crimine. Però questa progressione verso il peggio credo sia un tema nazionale non napoletano”.
Napoli violenta, accoltella l’ex fidanzata, particolari da brividi: “Tu sei mia e di nessun altro”

Napoli violenta, accoltella l’ex fidanzata, particolari da brividi: “Tu sei mia e di nessun altro”. Parole che mettono i brividi quelle pronunciate dal 17enne che ha pugnalato alla gola l’ex fidanzatina per gelosia.

“Devi dirmi adesso con chi te la fai. Tu sei mia, e di nessun altro”. La ragazza non voleva proseguire la storia d’amore con il 17enne e la reazione di lui è stata di una violenza inaudita.

Napoli violenta, l’abbraccio prima della pugnalata

Queste parole, accompagnate da un abbraccio prima di ferirla alla gola. Un colpo che se fosse stato un po’ più profondo avrebbe potuto ucciderla.

E’ quanto accaduto ieri a Napoli tra piazza del Plebiscito e via Toledo. Come riporta il mattino, l’agguato è scattato lungo il percorso che riportava la ragazzina a casa, non lontano dai vicoli dei Quartieri Spagnoli.

Napoli violenta, ragazza accoltellata dall’ex fidanzato

Il giovane, dopo averla ferita con l’arma bianca, si è dato alla fuga. La ragazzina ha chiesto aiuto a dei carabinieri che erano nelle vicinanze. I militari dell’arma hanno identificato poco dopo il minorenne, residente a Forcella.

Entrambi i giovani non sono figli di pregiudicati ma di persone perbene. Come riporta il mattino, la mamma del 17enne si guadagna da vivere facendo pulizie private nei condomìni, il papà è dipendente comunale. Stesso discorso anche per la ex fidanzatina. Figlia di persone perbene.La ragazza è già stata dichiarata fuori pericolo grazie all’intervento immediato dei carabinieri che hanno provveduto a farla trasportare al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini. Il ragazzo è stato fermato dai militari.
Leggi anche: Napoli violenta, accoltella l’ex fidanzata, particolari da brividi: “Tu sei mia e di nessun altro”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo