Troppi contagi, scatta la nuova ordinanza in Campania: tutto chiuso per una settimana. L’annuncio del sindaco

di Angela Capasso
2 mesi fa
15 Gennaio 2021

Slitta la riapertura di tutte le scuole nel Napoletano. A Castellabate, in Campania, nessuno tornerà in aula, nemmeno le scuole d’infanzia ed elementari.

A deciderlo il primo cittadino. Il ritorno in presenza è tutto rinviato alla prossima settimana, in attesa di organizzare uno screening sulla popolazione scolastica.

Castellabate non è l’unico comune ad aver deciso la proroga della riapertura. A rinviare sono stati nche Caselle in Pittari (pure qui è previsto uno screening), Castel San Lorenzo e Castelnuovo Cilento.

“Scelta difficile ma doverosa”, così ha commentato il sindaco di quest’ultimo comune, Eros Lamaida circa l’ordinanza comunale.

De Luca sfida tutti e annuncia la nuova ordinanza in Campania: “Qui faremo diversamente”. La decisione del governatore

Alla fine è prevalso il No. Il governatore Vincenzo De Luca continuerà a seguire la linea della prudenza e non procederà ad una riapertura generalizzata di tutti gli istituti sul territorio.

Un cambiamento di questo tipo era già nell’aria. Sempre contro corrente alle decisioni del governo, De Luca aveva ribadito che qualsiasi decisione doveva essere presa solo alla fine del mese di gennaio.

E così lo annuncia durante la consueta diretta del venerdì che ha tenuto proprio qualche ora fa. Ecco, nello specifico, le parole del presidente campano.

“Nei prossimi giorni prenderemo delle decisioni sulle scuole, non credo che andremo all’apertura generalizzata. Probabilmente avremo un ulteriore incremento per le elementari”.

De Luca apre quindi ad una riapertura degli istituti delle classi elementari, anche per il numero di contagi inferiore che qui si possono registrare.

“Vorremmo impegnare i medici di medicina generale per fare centinaia di migliaia di tamponi antigenici al personale scolastico” – spiega il Governatore – e avere un’apertura di massa delle scuole dopo aver avviato questa campagna di screening sul personale scolastico”.
Leggi anche Nuove disposizioni in Campania, da domani cambia tutto. Cosa si può fare e cosa no, ecco le regole e l’autocertificazione
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo