Inferno di fuoco in Campania: suv in fiamme sull’autostrada in Campania. Nell’auto anche due bimbi

di Nunzia D'Aniello
1 mese fa
20 Gennaio 2021

Inferno di fuoco in Campania: suv in fiamme sull’autostrada. Attimi di paura ieri sull’A16, la Napoli-Canosa, in direzione del capoluogo campano.

Un Suv con a bordo una famiglia è andato a fuoco.

Due bimbi sono stati tratti in salvo in extremis dagli agenti della Polizia Stradale.

I Fatti

Secondo quanto riportato da Il Fatto Vesuviano, una macchina di grossa cilindata ha preso fuoco in circostanze ancora da chiarire nella serata di ieri.

Probabilmente a innescare l’incendio un incidente nel tratto nolano dell’asse viario. Un’intera famiglia sarebbe rimasta intrappolata nell’abitacolo.

Nell’auto anche due bimbi di 3 e 7 anni. Si è temuto il peggio fino all’arrivo provvidenziale di una pattuglia della Polizia Stradale della sottosezione Avellino Est.

Gli agenti

Sono riusciti a liberare i compomenti del gruppo familiare dalle fiamme. Solo in un secondo momento sono sopraggiunti i Vigili del Fuoco, che hanno spento il rogo. Quando l’incendio era ormai domato, il Suv era ridotto a un groviglio di lamiere fumanti.

I genitori e i loro bimbi sono sotto choc, ma per fortuna non hanno riportato gravi danni. Grazie all’intervento della Polizia, si è scampata una tragedia.

Nel frattempo in Campania, De Luca prepara nuove disposizioni

Il governatore De Luca pensa ai campani. La Giunta regionale della Campania ha disposto la sospensione dei termini dei versamenti relativi alla tassa automobilistica regionale che scadono nel periodo compreso tra il 19 gennaio ed il 30 aprile 2021, prorogando tali termini al 31 maggio 2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi.

Con altra deliberazione

Approvate le modalità di attuazione delle disposizioni della legge sugli incentivi per il rinnovo del parco automobilistico, con le quali si prevede l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per 7 anni per le autovetture ad alimentazione elettrica, 5 anni in caso di alimentazione ibrida-elettrica e 3 anni in caso di alimentazione ibrida-gas metano, immatricolate successivamente alla data di entrata in vigore della legge (18 agosto 2020) ed acquistate in sostituzione di autovetture di categoria da euro 0 a euro 4 avviate alla rottamazione

Al termine del periodo di esenzione le auto elettriche saranno tenute al pagamento di un importo pari a un quarto di quanto dovuto per un’auto a benzina di pari cilindrata e le auto ibride corrisponderanno un importo pari alla metà di quanto dovuto da un’auto a benzina di pari cilindrata.
Leggi anche: Il sindaco di Napoli torna all’attacco e accusa De Luca: “Vergognoso, la pagina più nera della Campania”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo