Si continua a morire nella terra di De Luca, boom contagi: possibili nuove zone rosse, a breve provvedimenti

di Nunzia D'Aniello
1 mese fa
20 Gennaio 2021

Si continua a morire nella terra di De Luca, boom di contagi. Altre 25 vittime del Covid nell’ultima settimana ma – come titola il quotidiano “Il Mattino” – scendono i contagi nel Salernitano.

Dall’inizio del 2021 i decessi sono saliti complessivamente a 65. Si mantengono, invece, vicino a 1400 gli infettati, 300 in meno rispetto alla precedente settimana.

Dieci nuovi contagi a Eboli

Nuovi contagi al Covid-19, in serata nei comuni del salernitano, così come comunicato dai rispettivi sindaci attraverso i loro canali istituzionali.

Due i nuovi positivi nel comune di Pellezzano, così come a Siano e Pontecagnano. Alto il numero registrato nel comune di Eboli, con 10 positivi.

Scoppia nuovo focolaio anche nella città di Amorosi, nel Beneventano

Preoccupano i contagi all’interno di una Rsa. A comunicarlo è lo stesso sindaco.

“Comunichiamo alla cittadinanza la positività di 39 pazienti degenti nella casa di riposo “Al Prata Residence” oltre a 2 operatori residenti ad Amorosi, che prestano servizio presso la stessa struttura”.

Questo è quanto si legge nella nota diffusa ieri dal sindaco di Amorosi Carmine Cacchillo, il quale precisa che “trattasi di soggetti asintomatici e in buone condizioni di salute.

Nonostante ciò, insieme ai responsabili della struttura e alla ASL di Benevento che ringraziamo, abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la massima sicurezza all’intera cittadinanza.

In quest’ottica vi informeremo costantemente sull’evolversi della situazione. Nel frattempo raccomandiamo atteggiamenti prudenti – ha aggiunto nel comunicato – indossando sempre la mascherina, evitando assembramenti e inutili allarmismi. È il momento della responsabilità di ciascun amorosino. Insieme ne usciremo”.

De Luca riapre le scuole ma è boom di contagi: in Campania intera classe costretta alla quarantena

Un’altra scuola in Campania vittima del contagio da Covid. Un bambino di 7 anni frequentate la scuola di Camposciello a Recale, nel Casertano, è risultato positivo al tampone.

Il piccolo era ritornato a seguire le lezioni insieme ai compagni nell’edificio di Viale dei Pini da poche settimane, ovvero dall’approvazione della prima ordinanza del 2021 di De Luca.

La classe è stata posta in quarantena e da domani riprende la didattica a distanza. Per gli altri studenti di prima, seconda e terza le lezioni proseguiranno regolarmente in presenza, così come previsto dal protocollo.
Leggi anche:Nuova ordinanza in arrivo in Campania, De Luca cambia ancora: “Slittano tutte le riaperture”. Il calendario
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo