Torna l’incubo maltempo anche in Campania: nubifragi e venti forza quattro in arrivo. Le zone più colpite

di Nunzia D'Aniello
1 mese fa
20 Gennaio 2021

Torna l’incubo maltempo anche in Campania: nubifragi e venti forza quattro. Tempo in graduale peggioramento sull’Italia. Da domani un treno di perturbazioni colpirà a raffica gran parte delle nostre regioni.

Il sito IlMeteo.it avvisa che i fronti perturbati in arrivo dall’Atlantico e pilotati da un ampio centro di bassa pressione posizionato sul Regno Unito, saranno sospinti da impetuosi venti di Libeccio e Scirocco che potranno soffiare con raffiche fino a 100 km/h provocando anche intense mareggiate sulle coste esposte.

Maltempo – Data la provenienza delle correnti

Le regioni che saranno interessate da burrasche e anche da piogge abbondanti saranno principalmente quelle tirreniche, quindi Toscana, Lazio, Campania, ma pioverà parecchio anche al Nord e in Sardegna.

Maltempo – Le precipitazioni

Potranno assumere carattere di temporale lungo le coste e di nubifragio sulle zone a ridosso dei rilievi appenninici mentre in montagna sarà la neve a farla da padrone.

Gli intensi corpi nuvolosi che si susseguiranno a partire da giovedì continueranno a interessare l’Italia anche nel weekend e soprattutto sulle regioni centro-meridionali tirreniche.

Nel frattempo De Luca prepara nuovi provvedimenti

Il governatore De Luca pensa ai campani. La Giunta regionale della Campania ha disposto la sospensione dei termini dei versamenti relativi alla tassa automobilistica regionale che scadono nel periodo compreso tra il 19 gennaio ed il 30 aprile 2021, prorogando tali termini al 31 maggio 2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi.

Con altra deliberazione sono state inoltre approvate le modalità di attuazione delle disposizioni della legge sugli incentivi per il rinnovo del parco automobilistico, con le quali si prevede l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per 7 anni per le autovetture ad alimentazione elettrica, 5 anni in caso di alimentazione ibrida-elettrica e 3 anni in caso di alimentazione ibrida-gas metano, immatricolate successivamente alla data di entrata in vigore della legge (18 agosto 2020) ed acquistate in sostituzione di autovetture di categoria da euro 0 a euro 4 avviate alla rottamazione.

Al termine del periodo di esenzione le auto elettriche saranno tenute al pagamento di un importo pari a un quarto di quanto dovuto per un’auto a benzina di pari cilindrata e le auto ibride corrisponderanno un importo pari alla metà di quanto dovuto da un’auto a benzina di pari cilindrata.

Emergenza virus in Campania: maestra positiva. Le mamme sul piede di guerra contro De Luca

Continua l’emergenza virus in Campania. Una maestra è positiva al Covid. Il sindaco firma l’ordinanza per permettere la sanificazione.

Positiva al virus Covid-19 una docente della scuola primaria del plesso Dante a Casal di Principe. Il sindaco Renato Natale chiude la scuola per la sanificazione delle aule.

Dopo la nota del dirigente scolastico con la quale era comunicata la positività al tampone della maestra, il primo cittadino non ha potuto fare altro che firmare la chiusura della scuola per la giornata di oggi, 19 gennaio, per permettere la sanificazione.

Il plesso aprirà regolarmente nella giornata di mercoledì, 20 gennaio. Le mamme sono sul piede di guerra contro De Luca.

Secondo loro è lui il responsabile della riapertura delle scuole e questo mette a rischio la sicurezza dei propri figli.
Leggi anche: Nuova ordinanza De Luca, scoppia il caos in Campania: “Presidente fa qualcosa, rivogliamo la nostra vita”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo