Tragedia in Campania, investe un uomo con l’auto e scappa via. Trovato morto sul ciglio della strada dopo ore di agonia

di Angela Capasso
2 mesi fa
20 Gennaio 2021

Nuovo dramma in Campania. Nella tarda serata di ieri a Sessa Aurunca, nel Casertano, un uomo di 46 anni stava camminando sul ciglio della Statale Appia, a pochi passi da casa sua.

Un imprenditore alla guida della sua auto, ignaro della presenza del 46enne, probabilemente a causa della scarsa visibilità, lo ha travolto.

La vittima è rimasto a lungo sul ciglio della strada fino a quando alcune persone non si sono accorte del suo corpo. Ma ormai era troppo tardi, era già senza vita.

Stando a quanto riferisce l’Ansa, l’automobilista si è poi presentato successivamente dai carabinieri costituendosi.

Si apre una nuova voragine in Campania, auto inghiottita all’improvviso. Vigili del fuoco costretti ad intervenire

Nuovo dramma in Campania. Nel tardo pomeriggio di oggi, a Secondigliano, nella periferia Nord di Napoli, un pezzo di strada ha ceduto inghiottendo un’auto parcheggiata.

A riportare la notizia è Fanpage. La voragine si è aperta in via Cassano, zona del quartiere conosciuta come Perrore. Un’automobile che si trovava lì parcheggiata è stata quasi completamente inghiottita per metà dalla voragine.

Fortunamente non si registrano feriti. Forze dell’ordine e vigili del fuoco sul posto hanno messo in sicurezza la zona. Si effettueranno i rilievi del caso per determinare le cause dei cedimenti.

È probabile che un ruolo fondamentale lo abbiano giocato le piogge che da settimane, con grande frequenza e intensità, si riversano su Napoli e sulla Campania in generale.

Qualche settimana fa, lo scorso 8 gennaio, una grossa voragine si è aperta invece nel parcheggio dell’ospedale del Mare, a Ponticelli, alla periferia orientale di Napoli.

La voragine, che ha portato con sé una grossa porzione di strada, ha costretto all’evacuazione del Covid Residence del nosocomio partenopeo, che al momento del crollo ospitava 6 pazienti contagiati dal Coronavirus, paucisintomatici.

Fortunatamente, il crollo della strada non ha fatto registrare feriti, ma ha causato ingenti danni. L’area della voragine è posta sotto sequestro per consentire alla Procura di Napoli di svolgere le indagini per determinare le cause del crollo ed eventuali responsabilità. Concesso poi il dissequestro di 10 giorni per ripristinare aria e acqua calda.
Leggi anche De Luca ha deciso, nuova ordinanza in arrivo in Campania. Ecco cosa cambia a partire da domani, l’annuncio
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo