De Luca non sbaglia un colpo: carica il lanciafiamme e manda via il virus

di Carolina Sorrentino
1 mese fa
21 Gennaio 2021

De Luca non sbaglia un colpo: grazie alle sue regole dure ed anche al timore di ricevere un colpo del suo “micidiale lanciafiamme”, in Campania non ci sarà la terza ondata.

A dirlo sono i numeri rilasciati dal Gimbe che sono, per fortuna, ottimi e riguardano le terapie intensive campane.

De Luca manda via il virus – Campania salva, ma anche il resto d’Italia

Le misure restrittive decise dal Governo durante le festività natalizie per impedire una maggiore diffusione del Covid sembrano dare buoni frutti.

La tanto temuta terza ondata per il momento sembra scongiurata, visti gli ultimi dati pubblicati dal Gimbe riguardanti la settimana 13-19 gennaio 2021, rispetto alla precedente.

In Italia si registra una riduzione dei nuovi casi (97.335 vs 121.644) a fronte di un significativo e anomalo calo del rapporto positivi/casi testati (19,8% vs 29,5%). In leggera diminuzione i casi attualmente positivi (535.524 vs 570.040) e, sul fronte ospedaliero, si riducono i ricoverati con sintomi (22.699 vs 23.712) e le terapie intensive (2.487 vs 2.636); lieve calo dei decessi (3.338 vs 3.490).

Rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni: Decessi: 3.338 (-4,4%) Terapia intensiva: -149 (-5,7%) Ricoverati con sintomi: +1.013 (-4,3%) Nuovi casi: 97.335 (-20%) Casi attualmente positivi: -34.516 (-6,1%).

“Dopo due settimane di lenta risalita di tutte le curve che riflettevano gli allentamenti pre-natalizi – afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – si osserva una riduzione dei nuovi casi grazie agli effetti del Decreto Natale, che nei primi giorni ha di fatto “colorato di rosso” l’intero Paese”.

In Campania si assiste ad un lieve incremento dei casi tra il 13 e il 19 gennaio rispetto alla settimana precedente (+3,5%). Con un 33% di posti letto occupati da pazienti Covid negli ospedali a fronte di un 36% nazionale e un 16% di posti letto occupati nelle terapie intensive (media italiana 29%). Buone notizie anche sul fronte vaccini per la Campania: sono già 106mila le dosi somministrate (89% rispetto al totale arrivato in Campania del vaccino Pfizer).
Leggi: Nuova ordinanza in arrivo, De Luca vuole riaprire la Campania: si attende lok definitivo
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo