De Luca firma ma la scuola non riparte, troppi casi di Covid tra gli studenti. Scatta l’ordinanza del sindaco

di Angela Capasso
1 mese fa
24 Gennaio 2021

In Campania partenza a rilento sul fronte scuola. A Poggiomarino, nel Napoletano, domani 25 gennaio saranno chiusi tutti i plessi scolastici del territorio a seguito della notizia di alcuni focolai tra gli alunni.

Pertanto, in tutti gli istituti, è prevista una generale ed urgente sanificazione. A renderlo noto è il comune di Poggiomarino.

Il sindaco, Maurizio Falanga, ha rinviato di un giorno l’apertura della scuola, così come richiesto da Tar Campania e ordinanza regionale di Vincenzo De Luca.

Ecco la nota del sindaco: “Causa la notizia di alcuni focolai tra gli alunni, in corso di accertamento, domani 25 gennaio in tutti i plessi scolastici pubblici rimarranno sospese le lezioni in presenza per consentire una generale ed urgente sanificazione di tutti i locali scolastici.

Questo per consentire un rientro degli alunni e del personale in piena sicurezza. Sarà cura dei rispettivi dirigenti organizzare per domani la didattica a distanza che resterà consentita.

In ogni caso mi sento di invitare tutti al pieno rispetto delle norme anti Covid vigenti per consentire lo svolgimento delle lezioni in piena sicurezza.

La ripresa delle lezioni in presenza per tutte le classi della scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di I grado è prevista per martedì 26 gennaio”.

Tutti gli studenti delle scuole elementari e medie quindi ritorneranno in presenza a partire da martedì 26 gennaio 2021.
Leggi anche “De Luca chiudi tutto”. Nuovo focolaio in Campania, paura per i bimbi positivi
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo