Cresce la paura in Provincia, l’Asl lancia l’allarme: “Troppi morti e contagi in sole 24 ore”

di Emanuele Castellano
2 mesi fa
11 Febbraio 2021

Il Covid fa ancora tanta paura anche a Caserta e provincia: 8 morti nelle ultime 24 ore. In aumento anche il numero di positivi.

E’ quanto certifica il report dell’Asl di Caserta sulla pandemia da Covid. Nelle ultime 24 ore ci sono stati ben 8 pazienti deceduti: erano residenti ad Aversa, Carinola, Calvi Risorta, Caserta, Cervino, Lusciano, Mondragone, Sparanise.

Il bollettino Casertano

I nuovi positivi sono stati 170 a fronte di 2017 tamponi processati, con una percentuale di positività pari all’8,4%.

I nuovi casi riguardano persone residenti a:

Alvignano (2), Aversa (9), Baia e Latina, Bellona (4), Caianello (3), Caiazzo, Calvi Risorta (4), Camigliano (3), Capua, Carinaro (2),

Carinola (3), Casagiove (3), Casaluce (2), Casapesenna, Caserta (14), Castel Volturno (6), Cellole (3), Cervino, Dragoni, Francolise Frignano (4),

Gricignano d’Aversa (2), Lusciano (4), Macerata Campania, Maddaloni (18), Marcianise (5), Mondragone (5), Orta di Atella (2),

Parete, Piedimonte Matese, Pietramelara, Pietravairano (2), Pignataro Maggiore (2), Portico di Caserta, Recale (2), San Cipriano d’Aversa (2), San Felice a Cancello (6),

San Marcellino, San Marco Evangelista (2), San Nicola la Strada (5), San Pietro Infine, Santa Maria a Vico (3), Santa Maria Capua Veetre (3),

Santa Maria la Fossa (2), Sant’Arpino (2), Sessa Aurunca (5), Sparanise (2), Teano (6), Teverola (4), Tora e Piccilli (2), Trentola Ducenta (2), Vairano Patenora, Valle di Maddaloni,

Villa Literno (3).

I guariti di oggi sono 117 (37270 totali da inizio pandemia) ed il numero di persone attualmente monitorate sale a 3147, con un incremento netto di 45 unità. (Campanianews)

Sulla scuola, a breve partirà la campagna di vaccinazioni per il personale scolastico

L’Unità di crisi della Regione Campania, riunita per esaminare l’evoluzione dei contagi in relazione al mondo della scuola, “valutato il costante e crescente aumento dei casi registrati in tutte le fasce d’età, invierà a tutti i Prefetti e ai Sindaci il grave quadro epidemiologico regionale registrato, in termini generali, nonché in ambito scolastico, affinché si valuti per ogni singola realtà locale il necessario passaggio alla didattica a distanza fino alla fine del mese di febbraio”.

“Contestualmente, con l’arrivo programmato del vaccino AstraZeneca, “partirà a breve la campagna di vaccinazione riservata al personale scolastico, come da protocollo attuale, per docenti e non docenti di età inferiore ai 55 anni, e progressivamente fino alla copertura totale, anche oltre i 55 anni”.
Leggi anche: Ancora un’ondata di contagi in Campania: il sindaco ha deciso e firma “Niente Carnevale”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo