Maxi blitz dei carabinieri nel Napoletano, 40 persone in arresto per droga

di Emanuele Castellano
2 settimane fa
23 Febbraio 2021

Maxi blitz dei carabinieri nel Napoletano, 40 arresti Ordini via telefono e consegne di droga anche con corrieri minorenni

I carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno eseguito 55 misure cautelari emessa dal Gip del tribunale di Napoli Nord.

Questo nei confronti di persone accusate di cessione di droga, reati in materia di armi e per i reati di furto, rapina e procurata evasione.

In particolare 24 indagati sono finiti in carcere, 16 ai domiciliari mentre per altri 15 soggetti è stata disposta la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Teatro dei fatti il Parco Verde di Caivano, degradato complesso residenziale alla periferia di Napoli, noto come importante piazza di spaccio dove si riforniscono pusher e trafficanti provenienti dal resto della Campania e da altre regioni.

Dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord e realizzate dai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Casoria, è emerso che gli indagati prendevano contatti telefonici con gli acquirenti accordandosi su quantità e luogo di consegna della droga.

Lo stupefacente veniva affidato per la consegna a soggetti incensurati o comunque di giovane età, e sempre in piccole quantità in modo da avere meno problemi con le forze dell’ordine. (ANSA)

Il problema della droga in ambito domestico

Solo pochi giorni fa a Napoli un uomo picchiava la madre ultra 90enne per comprare la droga.

La maltrattava con violenza per farsi consegnare somme di denaro necessarie per l’acquisto di stupefacenti.

Per questo motivo i carabinieri della stazione di Napoli Rione Traiano hanno arrestato un 57enne, già pregiudicato.

Era già in esecuzione infatti un provvedimento restrittivo emesso dal Gip del Tribunale di Napoli, per i reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia.

I militari dell’Arma coordinate dalla IV sezione Fasce Deboli della Procura di Napoli hanno condotto così le indagini.

Ciò che hanno consentito di accertare è come l’uomo avesse  costretto, mediante violenza e minacce, la madre ultranovantenne a consegnargli somme di denaro.

L’arrestato è stato rinchiuso nella casa circondariale di Napoli Poggioreale.
Leggi anche: Dice no al Governo Draghi, cartellino rosso dai grillini al deputato Giovanni Russo
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo