Vertice regioni: “Astrazeneca fino a esaurimento dosi”. E Mosca propone lo Sputnik

di Davide Benedetto
1 mese fa
4 Marzo 2021

Covid: Vertice tra regioni governo e enti. Il punto all’ordine del giorno: vaccinare subito, senza conservare scorte di dosi Astrazeneca , fare la prima dose subito a più persone possibile.

Mosca ci riprova

E intanto da Mosca ci riprovano: “Siamo pronti a fornire il vaccino per 50 milioni di europei“.

Per quanto riguarda glia altri vaccini, entro l’11 marzo atteso il via libera dell’agenzia europea del farmaco a Johnson&Johnson.

Vertice regioni – “Non fare scorta di vaccini”

Le scorte di vaccini AstraZeneca non vanno tenute da parte, ma vanno impiegate subito per le vaccinazioni“. Ecco quanto emerso dal vertice tra il Commissario per l’emergenza, Francesco Figliuolo, il ministro della Salute Roberto Speranza e il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

Questa disposizione permetterà, nell’immediato, una maggiore disponibilità di dosi. Intanto in Calabria si va verso la chiusura delle scuole.

De Luca annuncia notizie rassicuranti da parte dell’Unità di crisi Campania: la vaccinazione del personale sanitario sarà completata in sette giorni.

L’obiettivo di De Luca

Il personale scolastico sarà vaccinato in 7 giorni. E’ questo l’obiettivo della Regione Campania.

L’obiettivo della Regione Campania è “completare nel giro di una settimana la vaccinazione di tutto il personale scolastico”.

A sottolinearlo l’Unità di crisi della Regione in una nota nella quale si sottolinea l’impennata dei contagi dovuta soprattutto alla diffusione delle nuove varianti, quella inglese su tutte.

Covid, il post di De Luca: è boom contagi in Campania. I tamponi di massa rivelano la fortissima presenza della più contagiosa variante inglese.

La nota della Regione

In zona vesuviana fortissimo incremento per variante inglese“.

Stando a quanto riportato, si è registrato nelle ultime settimane “un fortissimo incremento di positivi in Campania. Questo incremento è connesso alle varianti, soprattutto quella inglese“.

Per questo, si vede necessaria “la realizzazione di tamponi di massa nei Comuni nei quali si sono registrati maggiori incrementi di positivi, in modo particolare quelli dell’area vesuviana, tra i quali Castellammare, Pompei, Torre Annunziata“.

Le dichiarazioni di De Luca

“Si è registrato nelle ultime settimane un fortissimo incremento di positivi in Campania. Questo incremento è connesso alle varianti, soprattutto quella inglese. La Regione ha disposto la realizzazione di tamponi di massa nei Comuni nei quali si sono registrati maggiori incrementi di positivi, in modo particolare quelli dell’area vesuviana, tra i quali Castellammare, Pompei, Torre Annunziata“.

Il post

Lo ha scritto sui social il governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Si è deciso di impegnare in un’azione straordinaria il Tigem e l’Asl Napoli1 per rendere quanto più puntuale e capillare l’individuazione delle varianti. E’ un lavoro indispensabile a fronte di una crescita del contagio che rende ormai inevitabile la “zona rossa” in Campania.
Leggi anche: Esplode variante inglese nel Napoletano. De Luca “Tamponi per tutti”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo