Ancora un morto nella terra di De Luca: aveva solo 35 anni

di Gabriella De Rosa
1 mese fa
6 Marzo 2021

Questa terza ondata del Covid sta colpendo maggiormente i giovani. Stroncata la vita di un giovane barista di Scafati di soli 35 anni.

L’inarrestabile avanzata del Covid

Il Covid continua ad avanzare facendo sempre più vittime. Nelle ultime ore ha perso la vita anche un giovane barista di Scafati di appena 35 anni.

Tragedia nell’avellinese

La tragedia si è consumata all’ospedale di Ariano Irpino, un codice rosso gestito immediatamente dai medici e sanitari prima a Sarno poi spostato nell’avellinese. Il barista purtroppo non ce l’ha fatta, già in condizioni molto gravi, si è aggravato dopo poche ore fino al decesso. Sono tante le vittime anche oggi.

Zona rossa rafforzata per fronteggiare il Covid

Campania: Il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, si è “inventato” la zona rossa rafforzata. Il primo cittadino del comune campano ha deciso di istituire questa nuova variante di colore “per fronteggiare l’emergenza Covid”.

Contagi – La zona rossa “rafforzata”

Tra i provvedimenti presi c’è anche il divieto di uscita per i giovani dai 14 ai 24 anni tra le 18 e le 20. Con un comunicato pubblicato su Facebook, il sindaco ha spiegato ai cittadini le nuove regole per il comune di Castellammare.

Nuova ordinanza anti-Covid

“Tra i principali provvedimenti il divieto di circolare sul territorio comunale per i giovani dai 14 ai 24 anni”, si legge sulla pagina di Cimmino.

“Ho appena firmato una nuova ordinanza, a seguito di un approfondito confronto con i sindaci dei Comuni limitrofi, valida da sabato 6 marzo e fino a domenica 14 marzo 2021″.

Contagi – I divieti non sono solo per i giovani- Campania

Ma i divieti non coinvolgono solo i giovani. Cimmino ha infatti annunciato il divieto di spostamento, salvo necessità, per tutti i cittadini a partire dalle 20, spostando di due ore il coprifuoco.

I provvedimenti riguardano anche le attività commerciali, che a Castellammare dovranno abbassare le saracinesche alle 18.

“Dalle ore 18 alle ore 20 di ogni giorno è fatto divieto ai giovani tra i 14 ed i 24 anni di circolare sul territorio.

Restrizioni per i minorenni

Per i minorenni che dovessero spostarsi per motivi di necessità o salute sarà obbligatorio avere con sé l’autocertificazione firmata dai genitori o dai tutori.

Spostamenti solo per necessità

Dalle ore 20 alle 5 del giorno successivo, per la totalità della popolazione, sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da lavoro, necessità e salute. L’attività degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio è consentita fino alle ore 18″, conclude il sindaco.
Leggi anche: Oltre 5mila casi. Numeri record in Campania
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo