Connect with us

New York

USA, Biden approva la legge per gli immigrati

Pubblicato

il

USA, Biden approva la legge per gli immigrati

USA. La Camera approva la legge a favore dell’ottenimento della cittadinanza per i “dreamers”. Con la nuova “rivoluzione” Biden, circa 11 milioni di immigrati, arrivati clandestinamente in USA da bambini, potranno ottenere la cittadinanza statunitense.

USA. Approvata la legge per la cittadinanza ai “dreamers”.

Il provvedimento è passato con 228 voti a favore contro 197 contrari. Si punta a fornire certezze agli immigrati senza documenti.

Un cambio radicale nella politica americana rispetto all’era Trump. Il presidente Biden dichiara: “Un primo passo importante nel perseguire politiche di immigrazione che uniscano le famiglie, facciano crescere e migliorino la nostra economia e salvaguardino la nostra sicurezza”

USA. Riforma per i “dreamers”

I democratici hanno presentato una riforma dell’immigrazione volta a dare la cittadinanza a 11 milioni di stranieri attualmente senza documenti. Stranieri che vivono da tempo negli Stati Uniti.

Si prevede un inter di 8 anni per concedere la cittadinanza alla maggior parte degli immigrati e un percorso più breve per i cosiddetti “dreamers”.

Questi ultimi, otterranno una residenza permanente o una sorta di ‘carta verde’ che consentirà loro di lavorare legalmente negli Stati Uniti.

Il Presidente Biden ha da tempo affermato di voler invertire sulle “politiche sbagliate” del suo predecessore in tema di immigrazione.

La proposta mira a dare protezione legale a milioni di persone, soprattutto dal Messico e dall’America centrale, che hanno vissuto nel Paese per molti anni e hanno figli e nipoti nati negli Usa.

“L’immigrazione è una fonte irrefutabile della nostra forza” – Biden sulla legge dell’immigrazione

Continua Biden “L’immigrazione è una fonte irrefutabile della nostra forza. Questo è un primo passo importante nel perseguire politiche di immigrazione che uniscano le famiglie”

Si sottolinea l’inversione di linea dell’amministrazione Biden rispetto alle politiche anti-immigrazione di Trump. La riforma propone anche di non chiamare più gli immigrati senza documenti “stranieri”, ma semplicemente “non-cittadini”.

“È tempo di portare tutti gli 11 milioni di immigrati senza documenti fuori dall’ombra”

Al fine di realizzare tale obiettivo, l’amministrazione Biden ha ordinato oggi all’US Immigration and Customs Enforcement (ICE) di limitare l’arresto e l’espulsione degli immigrati illegali.

Esattamente il contrario di quanto fatto finora dallo stesso ICE che, durante l’era Trump, ha espulso migranti anche in seguito a infrazioni non gravi, come le violazioni del traffico.

“È tempo di portare tutti gli 11 milioni di immigrati senza documenti fuori dall’ombra”, ha detto il senatore democratico Bob Menendez, uno dei principali sostenitori della riforma.

“Abbiamo un imperativo economico e morale di approvare una grande, coraggiosa e inclusiva riforma dell’immigrazione che non lasci indietro nessuno, non i nostri sognatori e i titolari di TPS, non i nostri braccianti e confezionatori di carne, non i nostri lavoratori essenziali, non i nostri genitori, amici e vicini”.

Menendez ha poi sottolineato che molti degli immigrati lavorano nelle industrie agricole, alimentari e sanitarie che sono state essenziali durante la pandemia di covid, esponendosi a un maggio rischio di contrarre il virus: “Sono lavoratori essenziali – ha detto – così essenziali che la nostra economia non funzionerebbe senza di loro. Eppure vivono con una paura costante”.(Fonte AGI)
Leggi anche:Sparatoria USA “Il killer ha avuto una brutta giornata”è polemica
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)