Connect with us

italia

Di Maio: Esposizione Dubai occasione per rilancio del made in Italy

Pubblicato

il

Di Maio

Di Maio – Si inizia a programmare il futuro del paese, a parlarne anche il ministro degli esteri, Luigi di Maio. Tra gli argomenti toccati il made in Italy e la ripartenza post pandemia.

Le dichiarazioni di Di Maio

“Expo 2020 sarà una piattaforma rappresentativa dell’intero Sistema Paese, a cui la Farnesina contribuirà sul piano della programmazione promozionale e che coinvolgerà numerosi partner istituzionali, del mondo accademico, scientifico, economico, della creatività, dello sport, dei media e della musica”, sottolinea Di Maio.

Che prosegue: “Promozione integrata significa anche promozione della cultura e della lingua italiane, per rafforzare il nostro “soft power” e proporre una narrazione dell’Italia più incisiva e contemporanea, che favorisca una maggiore penetrazione all’estero dei nostri prodotti, sia culturali sia industriali.

Nel frattempo: Spionaggio, è “guerra”. Per il Ministro, “Gravissimo atto di ostilità”

Si parla di atto ostile e di provvedimenti necessari. La cessione Di documenti classificati in cambio di denaro che ha coinvolto un capitano Di fregata della Marina militare italiana. Oltre il Capitano italiano è coinvolto anche un ufficiale delle forze armate russe di stanza in Italia. Per il Ministro Di Maio è un “gravissimo atto di ostilità”.

La cosa è stata scoperta durante un’operazione condotta dai carabinieri del Ros. Come di chiarato dal Ministro Degli Esteri il gesto rappresenta “un atto ostile Di estrema gravità”.

“Atto Ostile”, lo ha dichiarato il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio.

La dichiarazione è giunta nell’audizione sulle linee programmatiche del Maeci dinanzi alle Commissioni riunite Esteri Di Camera e Senato.

Di Maio ha ricordato come su sua istruzione sia stato convocato questa mattina alla Farnesina l’ambasciatore della Federazione russa presso la Repubblica italiana, Sergej Razo.

La convocazione con lo scopo di trasmettere “con forza” la protesta dell’Italia e notificare l’espulsione di due funzionari russi accreditati presso l’ambasciata della Federazione russa a Roma.

“Abbiamo assunto immediatamente i provvedimenti necessari”, ha dichiarato Di Maio, che ha ringraziato la magistratura, il Ros, l’intelligence e tutte le autorità che hanno collaborato.
Leggi anche: La scuola al centro delle liti: “Aprire anche in zona rossa, test per gli alunni”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)