Connect with us

tecnologia

Allarme alla Camera dei Deputati: “Siamo sotto attacco hacker”

Pubblicato

il

Allarme alla Camera dei Deputati: "Siamo sotto attacco hacker"

E’ dalla giornata di ieri che il sito istituzionale della Camera dei Deputati è sotto attacco hacker. Si stanno infatti verificando una serie di tentativi di collegamento massivi, anche piuttosto massicci.

Molto probabilmente l’obiettivo è quello di impedire il normale funzionamento del sito e di ampliare i tempi attesi alle richieste ordinarie dei suoi utenti.

La risoluzione dell’attacco hacker

L’attacco, in risoluzione, è mitigato attraverso l’adozione di misure specifiche di protezione che hanno consentito al sito di tornare raggiungibile dai suoi utenti.

Nuova stretta di Draghi in arrivo

Si va verso un inasprimento generale di tutte le regole attuali anche se il comitato tecnico dice no ad un nuovo lockdown nazionale.

Questa una prima indicazione che secondo quanto si apprende sarebbe arrivata dagli esperti del Comitato tecnico scientifico al Governo.

Tutto ciò nella riunione di questa mattina sulle decisioni da assumere davanti al peggioramento della curva dei contagi.

Il parere redatto dai tecnici confermerebbe la strada del sistema a fasce di colore e degli interventi diretti sui territori.

Misure anche se piu’ stringenti, come detto – sarebbe inoltre passata la linea dell’automatismo nella collocazione in zona rossa per le Regioni o per i territori in cui l’incidenza dell’epidemia superi 250 casi settimanali ogni 100mila abitanti.

Un tasso d’incidenza che oggi comporta solo la chiusura automatica delle scuole.

Lockdown nazionale nel weekend per riprendere in mano il tracciamento dei contagi

Infine, il Cts suggerisce zone rosse in tutta Italia nei week end, come si è fatto Natale, da subito e fino a quando l’incidenza scenderà a livelli tali da consentire la ripresa del tracciamento.

Questo, secondo quanto apprende l’AGI, uno dei suggerimenti forniti dal Comitato tecnico scientifico al governo nella riunione di questa mattina per il contenimento dell’epidemia.

Lo scopo

E’ quello di riuscire a riprendere il tracciamento dei contagi che sarà possibile solo se si raggiungeranno i 50 casi per 100mila in 7 giorni: questa infatti, ha osservato il Cts, è la soglia minima per un completo tracciamento. Soglia al momento distante.
Leggi anche: La regina trema su Harry e Meghan. La corona contro l’ipotesi razzismo
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)