Connect with us

attualità

Vaticano, colpito dalla crisi. Il Papa taglia lo stipendio ai Cardiali

Pubblicato

il

Papa Francesco

Riduzione del 10% dall’1 aprile. Il Covid incide negativamente su tutte le fonti di ricavo della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano. Il Papa ha deciso di tagliare gli stipendi dei cardiali, ma non solo. Nei tagli coinvolti anche i capi dicastero, i segretari e tutti i sacerdoti. Bloccato lo scatto di anzianità.

Il Papà taglia i fondi ai Cardinali

Il Papa, si sa, non vuole licenziare, ma le spese vanno contenute. Da qui la decisione di intervenire con dei ritocchi che riguardano i chierici, i religiosi e i livelli più alti.

La decisione di tagliare è motivata “dal disavanzo che da diversi anni caratterizza la gestione economica della Santa Sede” ma anche dalla situazione che si è venuta a creare dopo la pandemia.

Il taglio degli stipendi

Il taglio disposto dal Papa scatterà il 1 aprile. Nel Motu proprio, Bergoglio scrive che a partire da quella data, la retribuzione “corrisposta dalla Santa Sede ai Cardinali è ridotta del 10 per cento”.

Il taglio degli stipendi a cardinali e superiori disposto avrà avvio dal 1 aprile. Nel Motu proprio, Bergoglio scrive che a partire da quella data, la retribuzione “corrisposta dalla Santa Sede ai Cardinali è ridotta del 10%”.

Inoltre, la riduzione delle retribuzioni sarà dell’8% per i dipendenti della Santa Sede, del Governatorato e altri enti collegati. Tutti enti che sono inquadrati nei livelli retributivi C e C1.

Nei tagli del Papa non scappa nessuno

Diminuzione del 3% generalizzato anche per i dipendenti chierici o religiosi, da quelli inquadrati nel livello retributivo C2 fino al primo livello. Insomma, un decremento che riguarderà tutto il personale, anche quello non laico.

I tagli non si applicano in casi eccezionali collegati alle spese per la salute. Il taglio riguarderà tutto il personale in servizio presso la Santa Sede, il Governatorato e altri enti collegati il blocco degli scatti biennali tra il 1 aprile 2021 e il 31 marzo 2023.

Vatican News precisa: “Questo blocco riguarderà i dipendenti dal quarto livello in su e dunque non toccherà gli stipendi più bassi”.

Le disposizioni valgono anche per il Vicariato di Roma, i Capitoli delle Basiliche Papali Vaticana, Lateranense e e Liberiana, la Fabbrica di San Pietro e la Basilica di San Paolo fuori le mura. (Fonte Adnkronos)
Leggi anche: Conte ruba cuori. Letta cede al suo fascino: “Insieme guardiamo al futuro”;
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)