Sbanda mentre è alla guida, riesce ad accostare ma muore tutto solo. Caserta in lacrime

di Rosaria Claudia Romano
4 settimane fa
17 Aprile 2021

Muore completamente solo nel Casertano. Era a bordo di un Doblò l’uomo che  ha avuto un malore mentre guidava.  Stando a quanto si apprende è riuscito ad accostare l’auto, ma poi è spirato. Sul posto sarebbero intervenuti i carabinieri e un’ambulanza. E’ successo in via Matteotti a Bellona.

Muore mentre era alla guida, prima riesce ad accostare

A Bellona si è consumata una tragedia che ha in sè del mistero. Un uomo è morto a bordo del suo Doblò mentre guidava. Stando a quanto si è riusciti ad apprendere l’ultima azione dell’uomo è stata quella di accostare la propria auto per poi lasciarsi morire.

Muore mentre era alla guida, sul posto i carabinieri

Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri che l’ambulanza, ma ormai non c’era nulla da fare. Al momento non si conosce altro.

Ennesimo vigile aggredito – L’episodio si è verificato davanti agli occhi increduli dei passanti

Vigile Aggredito – L’episodio si è verificato questa mattina davanti agli occhi increduli dei passanti. A soccorrere il collega ed altri vigili urbani giunti prontamente sul posto.

Momenti di tensione a Battipaglia, dove un uomo, accusato di aver commesso una infrazione al Codice della Strada con la propria auto, ha aggredito prima verbalmente e poi fisicamente un agente della Polizia Municipale.

L’autore del gesto – un 50enne battipagliese   è stato fermato e condotto presso il locale comando della Polizia Municipale dov’è sopraggiunto anche il suo avvocato.

L’uomo è accusato di resistenza a mezzo violenza e minaccia, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale ed oltraggio.

Il Comandante della Polizia Locale Gerardo Iuliano, in una nota, esprime:

“piena solidarietà ed emotiva compartecipazione al vigile aggredito proditoriamente da un individuo

Si condanna fermamente quest’atto di violenza ingiustificata e feroce.

Questa Polizia ha già intrapreso le attività necessarie all’individuazione del soggetto per procedere nei suoi confronti in ordine ai reati di violenza, resistenza e minaccia a P.U..

Il Corpo di Polizia Locale continuerà a lavorare per il bene della comunità e per il rispetto della legalità nonché ad assicurare la vicinanza ai cittadini specialmente in questo particolare momento pandemico.

Non saranno certamente questi episodi di attacco nei confronti degli operatori di Polizia a fermare l’operato degli stessi, “rei” di compiere semplicemente il loro dovere”.

Arriva la condanna del gesto anche dal mondo politico

Dal mondo politico, arriva la condanna per l’accaduto dal candidato sindaco di Fratelli d’Italia Ugo Tozzi: “Esprimo la mia personale solidarietà al corpo di polizia municipale di Battipaglia, vittima di una vile aggressione a Battipaglia e a tutte le forze dell’ordine che ogni giorno mettono a rischio la loro incolumità per tutelare la sicurezza di tutti i cittadini.

Una condanna sprezzante per le violenze e per le aggressioni che gli uomini in divisa subiscono quotidianamente”.

Gli fa eco il coordinatore provinciale e consigliere regionale della Lega Attilio Pierro: “Massima solidarietà, mia e di tutto il coordinamento provinciale di Salerno, all’ufficiale della polizia municipale di Battaglia, aggredito nei giorni scorsi per motivi legati alla viabilità.

Condanniamo con fermezza ogni gesto lesivo nei confronti delle donne e degli uomini in divisa. Nessun passo indietro davanti ai simboli di legalità.

La divisa è baluardo imprescindibile di sicurezza e per la Lega sarà sempre simbolo di unione e mai di divisione”. (Salernotoday)
Leggi anche: Draghi ridà “speranza”: “Torna la zona gialla. Riaprono palestre, scuole, parrucchieri e ristoranti di sera”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo