Campania, fuori la prima guida “Lonely Planet” dedicata alle bellezze della regione

di Emanuele Castellano
3 settimane fa
23 Aprile 2021

Guida Lonely Planet – E’ ufficialmente uscita la prima Lonely Planet dedicata alla Campania.

Il progetto è stato promosso con il contributo della Regione Campania tramite Scabec, Societa’ Campana Beni Culturali nell’ ambito di Campania>artecard, il pass regionale che racchiude l’intera offerta del patrimonio culturale per turisti e residenti.

Finalmente la guida turistica più famosa al mondo parla della regione Campania

La guida (della serie più venduta in Italia e nel mondo) racconta l’ intera regione, con itinerari ancora poco noti al grande pubblico.

Napoli è narrata andando oltre la bellezza già apprezzata del centro storico, svelando vari luoghi della cultura della Nea Polis, tra sacro e profano, vicoli e delle strade, dallo street food ai murales urbani.

E da qui si parte verso Campi Flegrei, il Vesuvio, la Penisola Sorrentina, le isole del Golfo.

E’ dalla costa cilentana che prende il via il tour nel salernitano per poi risalire in città, tappa che anticipa altre bellezze come la Costiera Amalfitana, il Vallo di Diano e gli Alburni. Poi è il turno di Avellino e dell’Irpinia, dalla natura fatta di boschi, verdi vallate, montagne, colline, scoprendo siti come il Santuario di Montevergine, l’Abbazia del Goleto o l’area naturale di Mefite.

Dalle testimonianze artistiche di Benevento prende il via un’allegorica sfilata di borghi sanniti come Sant’Agata de’ Goti, Cerreto Sannita, Telese Terme. Chiude Caserta: dalla famosa Reggia a Capua, Santa Maria Capua Vetere, San Leucio e il Parco Regionale del Matese La guida, di 432 pagine, è disponibile nelle principali librerie italiane, su lonelyplanetitalia.it e presso gli store online al costo di 24€.

Gli autori sono: Remo Carulli (Sorrento e la Costiera Amalfitana; Salerno e il Cilento; Avellino e l’Irpinia; Benevento e il Sannio beneventano);

Luigi Farrauto (Campi Flegrei; Pompei, Ercolano e il Vesuvio; Sorrento e la Costiera Amalfitana; Capri, Ischia e Procida; Caserta e provincia);

Adriana Malandrino (Napoli).

Il progetto di Campania>artecard comprende circa 80 proposte culturali, integrate con il sistema trasporto regionale.

Tra i siti in circuito Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Parco Archeologico di Pompei, Museo Madre, Museo di Capodimonte, Parco archeologico di Ercolano, Certosa di Padula, Parco Archeologico di Paestum, Reggia di Caserta. Una bellezza infinita, tutta da scoprire.
Leggi anche: “Il poliziotto mi massacrò con la mazza da baseball, non farà un giorno di galera” Si chiude così il processo di Claudia Ursini
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo