Connect with us

attualità

È morta Milva, la “Rossa” della musica italiana: aveva 82 anni

Pubblicato

il

Milva – Addio alla maestra dello spettacolo e della musica italiana Milva.

Conosciuta anche come La “Rossa”, come la sua famosa fulgida chioma di capelli ramati, è morta a 82 anni.

La testata Repubblica la ricorda così “Da tempo aveva perso la coscienza del tempo e della memoria, viveva nella casa di via Serbelloni, pieno centro di Milano, con la fida segretaria Edith e l’affetto incondizionato della figlia, Martina Corgnati. Esperta critica d’arte“.

Milva, una carriera musicale d’eccezione

Estremamente popolare in tutto il mondo, ha trionfato su ogni palcoscenico, ottenendo consensi, oltre che in Italia, soprattutto in Germania, dove ha partecipato a eventi e spettacoli musicali.

Ha pubblicato con successo dischi anche in Francia, Giappone (26ª tournée più redditizia nel 2008), Corea del Sud, Grecia, Spagna e Sudamerica.

Milva durante enorme carriera è riuscita a registrare tanti brani, passando per  molteplici generi musicali anche molto distanti fra loro.

Il suo grande carisma gli ha permesso di vendere oltre 80 milioni di dischi in tutto il mondo;

E’ ancora suo il record che la vede come l’artista italiana con il maggior numero di album realizzati, ben 173.

L’artista italiana che ha conquistato il mondo con il suo talento

Ad oggi è l’unica artista italiana ad essere nello stesso tempo: Ufficiale dell’Ordre des arts et des lettres (Parigi, 1995);

Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania (Berlino, 2006);

Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 2 giugno 2007) e Cavaliere della Legion d’onore della Repubblica Francese (Parigi, 2009).

Dotata di una voce molto duttile, capace di sonorità timbriche uniche, era soprannominata la Pantera di Goro.

La cantante faceva infatti parte del quartetto delle grandi voci femminili italiane degli anni sessanta e settanta: assieme a Mina, “la Tigre di Cremona”, Iva Zanicchi, “l’Aquila di Ligonchio” e Orietta Berti, “l’Usignolo di Cavriago”.
Leggi anche: Il piano Draghi per far risorgere l’Italia: oggi l’incontro decisivo. “Adesso o mai più”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)