Turismo: tutti ne parlano, molti lo praticano, ma pochi sembrano occuparsene

di Aristotele Aebli
2 mesi fa
24 Aprile 2021

Turismo: tutti ne parlano, molti lo praticano, ma pochi sembrano occuparsene, almeno sul fronte pubblico.

Il turismo in Italia

In Italia la parola Turismo è una parola omessa. Chi ne vuole parlare deve fare riferimento a qualcos’altro (digitalizzazione, ambiente, agricoltura, etc.).

Eppure non dobbiamo far altro che dare a questa parola il suo giusto peso per farne la ricchezza che ha. Il primo in Italia a parlarne è stato il Presidente Vincenzo De Luca.

Ora abbiamo un Ministro. Ce ne eravamo dimenticati.

Il turismo

E’ la più importante risorsa economica italiana. In un momento come questo, contingente e di grande difficoltà, non si può fare finta che non esista.

Le Regioni

Hanno bisogno di riconoscersi in questa nuova ventata di verità fondata sul turismo. Chi non lo fa tradisce se stesso, non solo come strategia ma come dato certo da cui ripartire.

Molte cose devono cambiare, ma non si può pensare al turismo in una posizione ancillare rispetto ad altri settori economici.

Quello che è accaduto fino ad ora. Nessun settore economico ha questa portata di indotto, questa vocazione territoriale, questa forza espansiva. Ora è tempo di riprendere il senso dello sviluppo senza tradire le sue premesse.

Noi siamo leader di questo settore e non intendiamo sottrarci al nostro compito di traino nazionale e internazionale del turismo europeo.

Va fatta una grande riflessione su questo punto. Chi crede nella ripresa non vi si deve sottrarre con libertà di pensiero e senso di responsabilità.
Leggi anche: “Si riapre, via libera dal 3 maggio”. L’annuncio del governo: “Stiamo lavorando anche per eventi, fiere, turismo”. Tutte le disposizioni
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo